LAGONE

Ladispoli, scuola dell’infanzia “C. Melone”: il capitano Spanò in classe

Ladispoli, scuola dell’infanzia “C. Melone”: il capitano Spanò in classe
giugno 07
09:37 2018

Nella sezione D della scuola dell’infanzia, dell’Istituto comprensivo “Corrado Melone”, prosegue il progetto di promozione alla lettura, inaugurato per festeggiare il cinquantesimo anniversario dell’istituzione della scuola materna. Il progetto, fra le varie attività, ha lanciato l’evento denominato “ti leggo una storia in sezione” che ha aperto le porte della scuola settimanalmente ai genitori dei bambini per leggere una storia ai piccoli alunni, anche il Preside Agresti, con grande gioia, ha partecipato e presto lo rifarà.

Sull’onda dell’entusiasmo suscitato nei piccoli ascoltatori e nei dolcissimi lettori, il team didattico ha pensato di estendere l’invito anche alle istituzioni del territorio, il primo a dare la propria disponibilità è stato il Capitano Antonino Spanò, Comandante della Guardia di Finanza di Ladispoli, che il 4 giugno ha deciso, accompagnato dal Maresciallo Arcudi, di partecipare al meraviglioso evento.

Già da alcuni giorni se ne parlava in sezione e tutti eravamo pronti ad accogliere il Comandante che per noi era già “il finanziere Antonino” che qualche mese fa ci aveva regalato gli astucci della guardia di finanza. Quando è entrato in sezione, accompagnato dal Maresciallo Arcudi, i più piccini sono corsi a nascondersi dietro ai compagni, Claudia occhieggiava facendosi scudo con Matteo studiando i due militari di grigio vestiti, ma il sorriso dolce dipinto sui loro volti, il tono della loro voce e la felicità di essere con noi che traspariva dai loro occhi ha disteso subito gli animi.

Avevamo preparato l’accoglienza e tutti schierati col petto in fuori e la mano sul cuore i piccoli alunni della sezione hanno intonato l’inno di Mameli. Una volta rotto il ghiaccio, la gioiosa allegria dei bambini ha tracimato, si sono avvicinati ed hanno coinvolto i due militari nel “ballo del rispetto”. Come brillavano gli occhi dei bambini quando hanno notato l’impegno che i due ospiti mettevano e i sorrisi sinceri che accompagnavano ogni passettino. Finiti i convenevoli e l’accoglienza, i bambini ordinatamente hanno preso posto sulle sedioline, per Antonino era pronta la sedia della maestra, ma lui ha declinato e si è seduto sul pavimento ed ha raccolto intorno a sé tutti i bambini. La lettura è stata avvincente, tutti ascoltavano in silenzio mimando le espressioni del viso di Antonino e quando la storia presentava un colpo di scena si sprecavano gli “oooooh!” di stupore, il lieto fine poi li ha molto appagati.

Terminata la storia Antonino e Nilo sono stati letteralmente travolti dalle mille domande dei bambini e si sono molto emozionati quando, con la spontaneità che li contraddistingue, gli hanno detto: “da oggi sappiamo che chi indossa la divisa grigia è nostro amico e se siamo in difficoltà o ci smarriamo possiamo fidarci di loro!” e poi qualcuno ha aggiunto: ”ma quando ritornerete a trovarci?”

Il Capitano Spanò ha promesso che nonostante la sua strada, nel breve, lo porterà lontano, nei suoi pensieri ci saremo sempre e che da tempo pensava ad un modo adeguato per salutare Ladispoli e grazie a noi è riuscito a trovare il migliore possibile.

Grazie Antonino per l’amicizia che ci hai dimostrato e speriamo che la strada che ti porta lontano sia lastricata di tutti i sogni che nutri nel cuore e che ti porti a raggiungere tutti gli obiettivi che ti sei dato, ma speriamo altresì che sia una strada a doppio senso e che talvolta ti riporti dai tuoi amici della sezione D di cui oramai fai parte.

 

Anna Maria De Biasio

 

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI LUGLIO 2018!

Iscriviti alla Newsletter!