Giunta, al photofinish Giani trova l’accordo con Italia Viva

49

Saccardi vicepresidente, ma le deleghe slittano ancora

I rumors dicono Simone Bezzini alla Sanità, Stefano Baccelli alle Infrastrutture, Alessandra Nardini a Ricerca e scuola, Monia Monni all’Ambiente, Stefano Ciuoffo al Bilancio, Serena Spinelli al Sociale. Saccardi tiene Agricoltura e Turismo

 

Al photofinish (e dopo una riunione del gruppo Pd lancinante) ecco l’ultimo nome della giunta Giani. E l’accordo con Italia Viva, ad un passo dallo strappo con la coalizione. Per i renziani entra come assessore Stefania Saccardi, ma quando il presidente parla al Consiglio, non indica la delega esatta ma solo che sarà la sua vicepresidente.

 

Un mese di trattative fanno fare il colpo in Toscana a Italia Viva:

Matteo Renzi, dopo aver ottenuto la vicepresidenza del Consiglio regionale, si prende anche quella della giunta con il suo 4,48%.

 

E la decisione di Giani per convincere con un ruolo «di peso» Italia Viva fa infuriare gli zingarettiani-orlandiani toscani, che fanno muovere anche il capocorrente Andrea Orlando: inutilmente, la pisana e zingarettiana Alessandra Nardini, fin da dopo le elezioni considerata de facto vicepresidente naturale, resterà semplice assessora alla Ricerca, innovazione e scuola. Nel Pd si è arrivato ad un passo dalla spaccatura interna, poi rientrata: ma per bilanciare la mancata vicepresidenza, le deleghe saranno rimescolate. E quindi verranno confermate solo giovedì mattina, nonostante lo stesso Giani avesse annunciato che oggi le avrebbe indicate in Consiglio.

Le deleghe quindi restano legate ai rumors. Al senese Simone Bezzini (zingarettiano anche lui) l’assessorato alla Sanità. Degli eletti arriva in giunta sicuramente anche Leonardo Marras, probabilmente con le deleghe allo Sviluppo economico e molte altre, una sorta di «assessore alla ripresa». Stefano Baccelli, non candidato per un accordo tra Giani e Andrea Marcucci, andrebbe alle Infrastrutture. L’ex assessore allo Sviluppo economico Stefano Ciuoffo pare vada al Bilancio, la Consigliera uscente Monia Monni (anche lei zingarettiana) all’Ambiente. A Serena Spinelli di Sinistra civica ecologista pare vada il Sociale. Ma sono tutte deleghe sub judice, che potrebbero cambiare in altre 24 ore.

Con il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo (lottiano), i due vicepresidente Stefano Scaramelli (Italia Viva) e Marco Casucci (Lega) ora tutto può partire. Restano da definire le altre cariche in consiglio, per le quali il sindaco Dario Nardella punta ad un riconoscimento importante per Cristina Giachi, ex vicesindaco di Palazzo Vecchio.

(Corriere della Sera, Corriere fiorentino)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui