19 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

A Trevignano Romano la presentazione del libro “Secretum”

Si è svolta sabato 15 nella magnifica aula consigliare del Comune di Trevignano Romano, la presentazione del libro di Massimo Franco.

Presenti il sindaco Claudia Maciucchi, che ha presentato l’autore e due graditissimi ospiti giornalisti David Parenzo, Paolo Pagliaro, il Vice Sindaco Luca Galloni e l’Assessore Elio Gazzella.

Un’atmosfera unica e coinvolgente nei racconti e nelle parole dei relatori, nel raccontare le vicende dei Papi, le guerre, le spie tra i misteri dell’Archivio Vaticano, svelati dal Prefetto che lo guida da un quarto di secolo, che ha visto Massimo Franco, intervistare Mons. Sergio Pagano porgere domande a partire dal processo a Galileo, ai silenzi di pio XII sulla Shoah, dalla razzia di napoleone alla caccia ai “modernisti”, dal ruolo dell’America nei conclavi del passato, al rapporto tormentato con la Cina comunista. U viaggio nei misteri della Chiesa attraverso la sua “scatola nera”, in compagnia dell’uomo che, ha detto un cardinale, “è l’Archivio Segreto Vaticano”.

Le parole dell’autore così come le tematiche trattate, sono arrivate a toccare nel profondo i presenti, creando un dialogo costruttivo che ha scavato nell’animo di ognuno e lasciato comunque dei punti interrogativi.


.
Tanta la partecipazione e tanta voglia di chiedere da parte dei presenti per conoscere la realtà vera delle verità segrete e ben conservate, ma che pochissimi sanno come arrivare a cercare la notizia e la verità.

Eventi come questo ci fanno comprendere quanto sia importante la lettura, la cultura, la conoscenza e la condivisione.

Parlare di argomenti attuali e importanti come la guerra e la discriminazione è fondamentale per formare nelle coscienze quella giusta consapevolezza che ci rende in grado di vedere la realtà con i nostri occhi, prima di filtri e giudizi.

Viviamo in un mondo troppo veloce, ha detto Massimo Franco, dove le notizie ci attraversano, senza farci comprendere dal vivo il profondo dramma in cui vivono alcuni popoli, in particolare i bambini a cui sono negati i diritti basilari.

I ragazzi che avranno il compito di costruire il futuro insieme ai nostri figli. La lettura ci aiuta ad entrare insieme ai personaggi in un mondo purtroppo reale che vive in parallelo al nostro, fatto di difficoltà e disumanità. Un mondo che non possiamo e non dobbiamo più ignorare.


Un ringraziamento da parte de L’agone, ai relatori e agli organizzatori per averci regalato uno splendido pomeriggio, conclusosi con un aperitivo sul terrazzo del Palazzo Comunale che si affaccia sul nostro meraviglioso lago.
Giovanni Furgiuele
Redazione L’agone

Ultimi articoli