2 Dicembre, 2022
spot_imgspot_img

Morti bianche, Diego Righini (Festival TSN) “Ministro del Lavoro e Inail hanno disatteso gli impegni presi”

“Il diritto a un lavoro sicuro va garantito a tutti”. E’ quanto afferma il Presidente del Festival Internazionale della Cinematografia Sociale Tulipani di Seta Nera, Diego Righini, dopo l’ennesimo caso di morte bianca, avvenuto lo scorso 5 ottobre a Rivoli (Torino). “A maggio scorso”, spiega Diego Righini, “il Ministro Orlando e il Presidente dell’INAIL, intervenuti al Festival da me presieduto, avevano assunto l’impegno davanti a sindacati e pubblico presente di diffondere nelle scuole e in RAI il documentario “Cantieri di Roma”. Un’opera di denuncia sulle impalcature a Roma, diretta da Alessio Taranto e prodotta dall’Associazione Università Cerca Lavoro con l’obiettivo di stimolare l’opinione pubblica e incentivare una politica di prevenzione nelle imprese, insieme ad una maggiore presenza degli Ispettori del lavoro sui cantieri. Impegno totalmente disatteso da entrambi, cui si è aggiunto il grave rifiuto del Ministro dell’Istruzione Bianchi a diffondere il documentario nelle scuole. Intanto, in assenza di una responsabile cultura della sicurezza, assistiamo a continue tragedie, come per il drammatico incidente di Rivoli, dove è crollata un’impalcatura sulla quale lavoravano tre operai.  Tre persone ferite, una in pericolo di vita e due in prognosi riservata”

Righini ribadisce l’impegno del Festival da lui presieduto “verso il cinema come strumento di denuncia e il 21 ottobre, in occasione della Giornata della Critica Sociale alla Festa del Cinema di Roma, presenterà una nuova iniziativa alla presenza delle istituzioni preposte, lanciando un appello al futuro Governo Meloni affinché ci si occupi finalmente in modo serio di contrastare questo grave fenomeno”.

Ultimi articoli