Un’opportunità per il XIII municipio e per l’immobile di via Adriano II

Nei giorni scorsi è stato approvato un nuovo regolamento del comune di Roma sul patrimonio pubblico. La Rete delle Associazioni e dei gruppi informali del XIII Municipio di Roma accoglie con favore questa nuova delibera del Comune di Roma sul patrimonio pubblico.

“Un passo importante realizzato attraverso un processo partecipato che ha coinvolto tante realtà, anche della nostra rete”, spiegano le associazioni, “superando la delibera 140. Un passo in avanti che mette gli immobili del Comune a servizio della comunità e dei cittadini. L’auspicio della rete è che il principio guida sia quello di riempire gli spazi, animarli e riqualificarli per costruire una città migliore e vicina alle persone”.

Secondo la rete delle associazioni “questo regolamento rappresenta anche per il territorio del nostro Municipio, ricco di spazi disponibili, un’occasione per ridisegnare la vita e la partecipazione della cittadinanza, soprattutto a partire dal progetto che come rete abbiamo presentato all’amministrazione e al consiglio municipale sull’immobile sito in via Adriano I che vorremmo diventasse un punto di riferimento per ricostruire la partecipazione attiva in modo sistemico e strutturato”.

Aderiscono alla rete: Cattive Ragazze, Fridays For Future, Associazione Dario Simonetti, Associazione famiglie arcobaleno, Associazione nazionale famiglie adottive e affidatarie Roma, Coordinamento Genitori Democratici XIII, Collettivo Caos, Associazione culturale Fuori Contesto, Ninanda, Il pane e le rose, Social Street Fornaci e Reds.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui