Ladispoli, appuntamento con Caravaggio

“Il nuovo anno a Ladispoli non poteva che iniziare nel segno di Caravaggio e del saldo legame con il nostro territorio dove, come ormai è stato certificato, effettuò l’ultimo sbarco nel luglio del 1610”

Le parole sono dell’assessore alla cultura Marco Milani che ha annunciato un importante evento, patrocinato gratuitamente dall’amministrazione comunale, che si svolgerà sabato 29 gennaio al Centro d’Arte e Cultura in via Settevene Palo a Ladispoli. Alle 15,30 si aprirà ufficialmente la mostra, alle 16,30 inizierà il dibattito.

“Per riprendere le attività culturali – prosegue Milani – ovviamente nel rispetto delle norme anti Covid, non potevamo che dare spazio ad una nuova iniziativa dell’associazione Sui passi di Caravaggio, da anni protagonista di progetti che coniugano la mostra di splendidi dipinti a dibattiti riguardanti le vicende degli ultimi giorni di vita di Michelangelo Merisi dopo lo sbarco sulle sponde di Palo. Il 29 gennaio, in occasione dell’evento ‘Caravaggio sconosciuto’, i visitatori potranno ammirare copie museali di dipinti quasi mai esposti nei musei ma appartenenti a collezioni private. Da un San Girolamo recentemente attribuito a Caravaggio al Ragazzo che monda la frutta, dall’Ecce Homo che lo scorso marzo stava andando all’asta a Madrid, alla Maddalena addolorata, sarà un viaggio alla scoperta dei capolavori meno noti del grande pittore lombardo. Addirittura, sarà possibile vedere una riproduzione museale della Natività con i santi Lorenzo e Francesco, un’opera di Caravaggio rubata nel 1969 a Palermo e mai ritrovata. I dipinti saranno la coreografia di un dibattito che aggiornerà l’opinione pubblica sul progetto di rivendicazione e forse morte di Caravaggio a Ladispoli, prendendo spunto anche da film di prossima uscita al cinema. Saranno affrontati anche temi che potrebbero gettare una nuova luce sulla ricostruzione della vita del grande pittore lombardo la cui storia spesso è stata mescolata alla fantasia. Momento clou dell’evento sarà la proiezione di un filmato in 3D realizzato dal professor Marco Mellace, vera autorità nel campo delle ricostruzioni digitali, che permetterà di scoprire apparve il nostro litorale agli occhi di Caravaggio agli inizi del 1600. Ringraziamo i pittori Felicia Caggianelli, Teresa Marrone e Stefano Martini che hanno scelto la nostra città per presentare in anteprima assoluta le loro nuove copie museali nella suggestiva cornice del Centro d’Arte e Cultura che collaborerà attivamente alla realizzazione della manifestazione”.

All’evento del 29 gennaio interverranno al tavolo dei relatori il sindaco Alessandro Grando e l’assessore alla cultura Marco Milani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui