Blocco navale un crimine internazionale, Fratelli d’Italia contro la Commissione Esteri

128

Andrea Delmastro, capogruppo FdI in Commissione Esteri: “Per noi chi difende in ogni modo i confini è un patriota, non un criminale internazionale. Daremo battaglia in aula”

La Commissione Esteri della Camera dei Deputati ha votato oggi un importante emendamento allo Statuto Istitutivo della Corte Penale Internazionale che introduce il nuovo crimine internazionale di aggressione riguardo il blocco navale.

Un emendamento che colpisce dritto al cuore Fratelli d’Italia, che infatti è stato l’unico partito a opporsi. Non c’è da meravigliarsi, visto che ‘blocco navale’ sono le due parole preferite di Giorgia Meloni, binomio fondativo di ogni programma elettorale partorito da FdI in questi anni.
“Per noi chi difende in ogni modo i confini è un patriota, non un criminale internazionale. Daremo battaglia in aula anche se in splendida solitudine per affermare il diritto dello Stato Italiano a difendere confini e frontiere! I criminali internazionali sono gli scafisti, non chi vuole disarticolare la tratta degli schiavi e difende i confini anche con il blocco navale” ha dichiarato Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo Fdi in commissione Esteri.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui