Lotteria scontrini: come funziona e quando parte

179

Come ottenere il codice personale, quali sono i premi, quando ci sono le estrazioni: ecco la guida con tutto quello che c’è da sapere

Roma, 30 gennaio 2021 – Dopo il cashback arriva la lotteria degli scontrini. Rinviata due volte la partenza (prima il 1° luglio 2020 e poi il 1° gennaio 2021), oggi è arrivata, sul filo di lana, la firma all’atteso provvedimento congiunto dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dell’Agenzia delle entrate (www.agenzia.entrate.gov.it)
che – secondo quanto previsto dal decreto Milleproroghe – ha dato il via alla lotteria degli scontrini dal 1° febbraio e fissato le regole per il funzionamento del concorso a premi per consumatori e commercianti pensato dal governo, come il cashback, per incentivare gli acquisti con pagamenti elettrici nei negozi fisici (sono infatti esclusi quelli online) e contrastare, con il tracciamento di spese e ricevute, l’evasione fiscale.

Il via alla lotteria però, com’era successo con il cashback, è già in salita. Se per il cashback l’iscrizione all’App Io per ottenere il rimborso (10% fino a 1500 euro di acquisti a semestre e lo scorso dicembre con l’extra cashback di Natale) aveva visto l’applicazione andare in tilt per il boom di richieste, la lotteria degli scontrini deve fare i conti con i ritardi nell’adeguamento dei registratori di cassa dei commercianti per ricevere il bar code della lotteria. Nei giorni scorsi il responsabile fiscale della Confcommercio, Vincenzo De Luca, aveva avvertito che al 20 dicembre c’erano solo 700mila registratori di cassa abilitati su 1,4 milioni inadatti e al massimo oggi ne saranno stati abilitati altri centomila. Se il ministero dell’Economia, e quindi le Agenzie preposte (Monopoli ed Entrate) non hanno quindi accolto la richiesta di Confcommercio e Confesercenti – che teme un vantaggio per la grande distribuzione che sarebbe già in regola per la partenza della lotteria – di prorogare ancora l’avvio del concorso a premi, solo dal 1° marzo i consumatori potranno segnalare sul portale (www.lotteriadegliscontrini.gov.it) gli esercenti che non accettano il codice lotteria, e che per questo non avranno sanzioni. Inoltre ci sarà tempo fino al 1° aprile per aggiornare i registratori telematici alla trasmissione dei corrispettivi. L’aggiornamento con l’acquisto del lettore ottico per il bar code collegato alla lotteria costa circa 300 euro e per questo Confcommercio ha chiesto un credito fiscale del 50% sulla spesa che devono sostenere i negozianti. Così la lotteria parte ma non tutti i negozi – è previsto un logo con il portale della Lotteria da esporre nei punti vendita che già aderiscono – accetteranno la partecipazione creando una comprensibile confusione.

Quando parte e come funziona la lotteria degli scontrini

Ma, problemi a parte, come funziona e come si partecipa alla nuova Lotteria degli scontrini? Lo ha spiegato ieri con l’annuncio della partenza dal 1° febbraio, l’Agenzia delle Entrate che già sul portale aveva pubblicato una guida per gli esercenti. Da lunedì gli acquisti di beni e servizi di almeno un euro pagati con strumenti elettronici presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi potranno generare biglietti virtuali validi per partecipare alla prima estrazione. La Lotteria ha in serbo tantissimi premi sia per chi compra sia per chi vende.

La prima estrazione

Giovedì 11 marzo è fissata la prima estrazione mensile che distribuirà premi da 100.000 euro a 10 acquirenti e premi da 20.000 a 10 esercenti a fronte degli scontrini trasmessi e registrati al Sistema lotteria dal 1° al 28 febbraio.

Estrazioni settimanali, mensili e annuale

Da giugno si aggiungeranno le estrazioni settimanali che distribuiranno ogni settimana 15 premi da 25.000 euro per chi compra e 15 premi da 5.000 euro per chi vende. A inizio del prossimo anno si terrà la prima estrazione annuale che premierà uno degli acquisti effettuati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021 assegnando 5 milioni di euro a un acquirente e 1 milione di euro a un esercente.

Chi può partecipare

Possono partecipare al concorso a premi tutte le persone maggiorenni residenti in Italia che, fuori dall’esercizio di un’attività d’impresa, arte o professione, acquistano, pagando con mezzi elettronici, beni o servizi per almeno un euro di spesa presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Come ottenere il codice per partecipare

Per partecipare è sufficiente mostrare il proprio codice lotteria al momento dell’acquisto. Si tratta di un codice a barre e alfanumerico che si può ottenere inserendo il proprio codice fiscale sul portale della lotteria (www.lotteriadegliscontrini.gov.it ). Il codice può essere stampato o salvato su dispositivo mobile (smartphone o tablet) per essere esibito all’esercente quando si effettua l’acquisto. Tanti biglietti quanti sono gli euro spesi. Se l’importo della spesa è almeno pari a 1 euro e il pagamento avviene tramite mezzi elettronici (carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata), lo scontrino elettronico che l’esercente invia telematicamente produrrà un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a 1.000 euro. Successivamente all’estrazione dei biglietti vincenti, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli abbinerà il codice lotteria associato al biglietto estratto al codice fiscale dell’acquirente e alla partita Iva dell’esercente risultati vincitori.

No contanti e acquisti online

Non possono partecipare alla lotteria gli acquisti in contanti, gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria a fini di detrazione o deduzione fiscale (per esempio gli acquisti di prodotti sanitari in farmacia, parafarmacie, ottici, ect.).

I premi in palio

Ciascuno scontrino partecipa a una sola estrazione settimanale, a una sola estrazione mensile e a una sola estrazione annuale. Per ogni estrazione sono previsti premi sia per l’acquirente sia per l’esercente presso cui è avvenuto l’acquisto.

Come faccio a sapere se ho vinto

Le vincite sono comunicate tramite Pec (Posta elettronica certificata) all’indirizzo comunicato nell’area riservata del Portale lotteria (per gli esercenti, nell’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata, INI-PEC). In assenza di una Pec, la comunicazione viene inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento. La comunicazione segnalerà l’obbligo di recarsi, entro novanta giorni, presso l’ufficio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale. Il premio arriverà direttamente tramite bonifico bancario o postale.

Il calendario delle estrazioni

Per giovedì 11 marzo 2021 è fissato l’appuntamento con la prima estrazione che decreterà i primi venti vincitori. Le estrazioni mensili verranno effettuate, poi, ogni secondo giovedì del mese, fra tutti i biglietti del mese precedente l’estrazione. Da giugno (il 10) si aggiungeranno anche le estrazioni settimanali, sempre di giovedì, fra tutti i biglietti emessi dal lunedì alla domenica della settimana precedente. Alla prima estrazione annuale – che si terrà a inizio 2022 – si concorrerà infine con tutti i biglietti generati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021.

(Quotidiano.net)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui