Ciak si gira: al via il progetto Cinema e Territorio, promosso da L’Agone Nuovo

150

 

I ragazzi del Liceo Artistico “Luca Paciolo” sono pronti a tuffarsi nell’avventura che li vedrà protagonisti, grazie all’ambizioso progetto Cinema e Territorio, progetto fortemente voluto tanto dall’associazione culturale L’Agone Nuovo che dall’Istituto scolastico e realizzato nell’ambito di un protocollo d’intesa stipulato con l’Associazione TECA, il Comune di Manziana, il Comune di Canale Monterano, l’Università Agraria di Manziana, l’Associazione Culturale Tuttaunaltrastoria, Frontera Cinemas, l’Associazione La Seconda Via e la casa di produzione cinematografica Angelika Vision S.r.l., tutti impegnati sul fronte della valorizzazione del territorio, in termini di turismo, occupazione e ricaduta economica.

Lo scorso 18 novembre si è tenuta la conferenza stampa che ha presentato le linee guida ed i protagonisti di questo progetto, che partirà ufficialmente il prossimo 28 gennaio.

E proprio a partire dal 28 gennaio, gli studenti iscritti agli indirizzi Professionale Promozione Commerciale e Pubblicitaria, Grafica e Fotografia e Liceo Artistico – Sezione Scenografia (ma sembra che anche altre classi avrebbero chiesto la possibilità di partecipare, a sottolineare la validità dell’idea) si troveranno al Cineteatro Quantestorie di Manziana per dare vita al progetto ed iniziare il percorso composto da 13 incontri, i quali forniranno loro le conoscenze teoriche prima e le capacità pratiche poi che permetteranno loro di realizzare un corto di 12 minuti.

Gli studenti saranno affiancati e seguiti da affermati professionisti del settore, tra i quali Claudio Zamarion e Giacomo Trovaioli.

“Noi insegneremo ai ragazzi come si passa dall’Idea al Prodotto – Ci dice proprio Zamarion – Per fare questo forniremo un’infarinatura generale sui vari mestieri del cinema, per poi focalizzarci sulla scenografia. L’Idea deve diventare visibile, quindi si passa dalla sceneggiatura allo storyboard, ma sempre tenendo conto dei costi di produzione. Il percorso di formazione è strutturato in due blocchi da 40 ore ciascuno e sarà tenuto da professionisti del settore che hanno più volte collaborato per la realizzazione di film e che mettono così a disposizione dei ragazzi la loro esperienza.

E’ prevista la partecipazione di tutti i reparti che operano nella filiera cinematografica: regia, scenografia, fotografia, suono, trucco, costumi, produzione, post produzione, montaggio, colonna sonora . Durante le prime 40 ore studieranno la teoria, durante le successive 40 ore metteranno in pratica ciò che hanno imparato realizzando un corto di 12 minuti, che sarà interamente loro, dall’idea di base alla realizzazione finale. Il corto verrà poi proiettato per una settimana, prima dei film in cartellone, al cinema Virgilio di Bracciano ed al cineteatro Quantestorie di Manziana. Mi aspetto molto dai ragazzi coinvolti nel progetto. E per concludere ci tengo a ringraziare le istituzioni del territorio, compreso l’Ente Parco, che ci aiutano e ci seguono come mai prima mi era capitato.”

Monia Guredda

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui