25 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Formello. “Tutto è connesso”, il teatro per sconfiggere l’inquinamento

Lo spettacolo nasce come sintesi del lavoro svolto dalla Coop. Anima Mundi nelle scuole del territorio ‘Alta Valle del Tevere’, all’interno del progetto ‘Rifiutiamoci!’. Progetto di educazione sostenibile per la promozione del cambiamento degli stili di vita e di consumo, finanziato dall’Osservatorio tutela ambientale della Città metropolitana di Roma Capitale, in collaborazione con TITUR-Teatro Instabile della Tuscia Romana e con il Comune di Formello

I ragazzi hanno individuato criticità e problematicità da loro vissute, nel quotidiano, e le hanno rappresentate utilizzando le tecniche del TdO-Teatro dell’Oppresso, per mettere in scena degli spettacoli di Teatro Forum.

Il materiale elaborato dai ragazzi; più di 20 storie, ci permette di comprendere il loro sguardo sulla tematica dei rifiuti, riuso e riciclo; ci raccontano di disagi e di difficoltà, vissute in prima persona, nell’affrontare con coerenza il tema del rispetto dell’ambiente attraverso stili di vita e di comportamenti più sani.

Le storie dei ragazzi rivolgono al pubblico delle domande, chiedendogli di aiutarli ad immaginare, a verificare in scena, possibili strategie da mettere in campo nella vita reale.

I temi trattati toccano uno spettro molto ampio: dall’inquinamento di aria, acqua e terra, allo spreco di cibo ed acqua, ai comportamenti compulsivi negli acquisti e al poco rispetto verso l’ambiente, l’uomo e gli animali (spesso presenti nelle storie nel ruolo di vittime).

Le scene che vedrete durante lo spettacolo sono state interpretate dai ragazzi per i ragazzi ed i bambini del territorio.

Le stesse storie, messe in scena da TITUR-Teatro Instabile della Tuscia Romana e le stesse domande, che verranno rivolte a un pubblico di adulti sono state rivolte a loro; sarà interessante vedere quali risposte saremo in grado di dare noi adulti. Quelle trovate dai bambini e dai ragazzi ve le racconteremo a teatro!

Ultimi articoli