19 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Cupinoro: i comitati ricevuti dal Consiglio dei Ministri

Nella giornata di ieri, 22 Luglio, i Comitati che si battono contro la riapertura di Cupinoro e lo scellerato progetto di realizzare in quel sito un polo industriale dei rifiuti, sono stati ricevuti dal Consiglio dei Ministri al quale hanno esposto le ragioni della loro contrarietà. E’ stata ribadita con forza l’importanza del rispetto dei vincoli che gravano su quel sito che, ricordiamo a tutti, sono stati istituiti proprio a tutela di quel territorio e in particolare si è focalizzata l’attenzione sugli usi civici.

I rappresentanti dei Comitati hanno sottolineato che tutto l’iter procedurale che il Consiglio dei Ministri si appresta ad esaminare è caratterizzato da atti quantomeno imprecisi o errati che potrebbero condizionarne l’esito finale con l’approvazione del progetto che la Regione Lazio e il Comune di Bracciano perseguono con tanto accanimento.

E’ stato ribadito con determinazione che, se tale eventualità si concretizzasse, risponderemo per le vie legali con un ulteriore ricorso, questa volta al Consiglio di Stato.

E’ stata inoltre consegnata tutta la documentazione necessaria a supportare le tesi esposte ed in particolare una lettera aperta.

COMITATO BRACCIANO STOP DISCARICA
COORDINAMENTO RIFIUTI ZERO PER IL LAZIO
ASSOCIAZIONE RIFIUTI ZERO VALCANNETO
COMITATO TERRANOSTRA
ASSOCIAZIONE TERRATTIVA
COMITATO NO DISCARICA CERVETERI
ASSOCIAZIONE SALVIAMO BRACCIANO
COMITATO DI ZONA BORGO SAN MARTINO
COMITATO IL CASTELLACCIO-MONTERONI
COMITATO LIBERI CITTADINI IN DIFESA DEL TERRITORIO