1 Aprile, 2023
spot_imgspot_img

Presentato ai delegati delle frazioni il progetto “Cerveteri partecipa”

“Sono molto soddisfatta del lavoro svolto e dell’impegno emerso in questo primo incontro con i delegati delle Frazioni. I temi affrontati sono importanti e costituiscono la base di partenza per una piena collaborazione che potrà facilitare il lavoro dell’amministrazione e conseguire ottimi risultati”.

Lo ha dichiarato il sindaco di Cerveteri, Elena Gubetti, a margine del primo incontro con i delegati alle Frazioni del Comune di Cerveteri, convocati ieri per una riunione durante la quale è stata affrontata l’amministrazione condivisa dei beni comuni e un progetto denominato ‘Cerveteri Partecipa’, legato a questa iniziativa. La riunione si è tenuta in vista dell’istituzione della Consulta comunale dei Delegati delle Frazioni, organo dove i delegati in futuro svolgeranno in pieno il mandato ricevuto.

Al tavolo di lavoro, oltre al sindaco erano presenti l’assessora alla Sostenibilità Ambientale, Francesca Appetiti, la delegata al Coordinamento dei delegati delle Frazioni, Adriana Magagnini, il delegato ai Progetti per lo sviluppo e valorizzazione di Marina di Cerveteri, Giovanni Federici, il delegato alla Frazione di Cerenova, Renato Galluso, il delegato alla Frazione di Ceri e Borgo San Martino, Nello Giansanti, il delegato alla Frazione di Valcanneto, Luca Irace, la delegata alla Frazione del Sasso, Lucia Pulozzi, il delegato alla Frazione  di Campo di Mare, Federico Salamone e la delegata alla Promozione della partecipazione dei cittadini, Serena Bolognesi.

“È nostra intenzione affrontare con decisione i problemi delle Frazioni secondo quanto previsto nel programma elettorale – ha detto Gubetti – con l’ormai prossima istituzione della Consulta comunale dei delegati delle Frazioni, potremo lavorare in modo appropriato nella sede opportuna. I progetti che abbiamo affrontato sono ambiziosi e faremo di tutto per attuarli. ‘Cerveteri Partecipa’ – ha spiegato la sindaca – darà il via ad un dialogo diretto con i residenti del territorio extraurbano che è parte essenziale e caratterizzante di Cerveteri. Ritengo – ha concluso – che l’ottimo progetto sviluppato dalla delegata Bolognesi ci permetterà di imboccare la strada giusta per avviare, insieme a delegati e cittadini, questo modello innovativo di amministrare”.

‘Cerveteri Partecipa’ si esplicherà attraverso l’organizzazione di incontri programmati per attuare un confronto tra Giunta e cittadini attraverso assemblee pubbliche da svolgere nelle Frazioni, nei Borghi e nei quartieri di Cerveteri, in presenza o in via telematica. Insomma, una Giunta itinerante.

I delegati hanno apprezzato il progetto e fornito spunti per attuare al meglio la collaborazione tra amministrazione, cittadini e associazioni per quanto riguarda la cura e gestione di spazi pubblici, piccole aree verdi, l’arredo urbano e altri piccoli servizi.

Per quanto attiene al progetto ‘Cerveteri Partecipa’, è stato sottolineato il ruolo che rivestirà nel favorire uno spazio di confronto attraverso tre linee guida: informare, partecipare, condividere. Attuandole, si punta a stimolare condivisione di programmi e azioni comuni.

D’accordo con la sindaca l’assessora Appetiti, che ha rilevato: “Unitamente all’amministrazione condivisa dei beni comuni che è già sperimentata da altre amministrazioni, abbiamo esaminato nuove idee che se attuate porranno Cerveteri all’avanguardia. Siamo pronti a innovare e ce la stiamo mettendo tutta. Appena avremo espletato gli ultimi atti formali – ha concluso – daremo il via a questa stagione di cambiamento e cooperazione con i cittadini”.

Dal canto suo, la coordinatrice dei delegati delle Frazioni, Adriana Magagnini, ha espresso soddisfazione per la prossima istituzione della Consulta comunale delle Frazioni, in quanto “l’idea della Consulta è una proposta che ho lanciato durante la campagna elettorale e sono convinta possa essere uno strumento efficace per permetterà a tutti i delegati di offrire il proprio contributo nell’affrontare i problemi delle frazioni. Ringrazio la sindaca Gubetti per averla fatta propria e l’assessora Appetiti e i delegati per averne apprezzato l’istituzione”.

Ultimi articoli