29 Novembre, 2022
spot_imgspot_img

Torquati: «Prima le persone, poi le bonifiche»

XV municipio, fra traffico e pulizia delle strade

Nonostante il rientro dalle vacanze di molti cittadini residenti nel XV Municipio, la temuta emergenza rifiuti sembra per il momento ancora contenuta, merito dello spazzamento meccanizzato o forse l’attenzione si è spostata sulla viabilità? Argomento centrale di queste prime settimane di settembre è infatti il traffico congestionato sulle principali strade di Roma nord, via Cassia in primis.

Numerose le segnalazioni dei cittadini che protestano sui social per le lunghe code fin dal primo mattino e qualcuno se la prende anche con i mezzi Ama che, per svuotare i cassonetti, bloccano la viabilità negli orari di punta. Al riguardo, l’assessore all’ambiente Marcello Ribera ha spiegato che a breve sarà comunicata la programmazione degli itinerari protetti per proseguire lo spazzamento meccanizzato senza gravare sulla viabilità, già pesantemente compromessa anche da diversi cantieri in corso, e sarà integrata da interventi di sfalcio, potature e pulizia delle caditoie.

Tornando alle segnalazioni, qualche altro utente invece fa giustamente notare alcuni cassonetti posizionati sui marciapiedi, anziché nello spazio apposito su strada, che di fatto impediscono il passaggio ai disabili su carrozzina. Cassonetti che sono stati poi prontamente rimossi su sollecito dell’amministrazione locale. Ormai i social sono diventati “la cartina di tornasole” di quanto accade nei nostri quartieri e diventano anche il canale preferito dai cittadini per interrogare gli amministratori locali sui disservizi, bypassando i canali istituzionali. Tra le segnalazioni più rilevanti emerge la storia di un senzatetto che viveva accampato tra i rifiuti nei pressi dell’Olgiata e di cui il Municipio si è fatto carico. E’ lo stesso presidente Daniele Torquati a risponderne attraverso i social: «Come abbiamo sempre sostenuto, anche in questa occasione abbiamo scelto di pensare prima agli esseri umani, che non sono degrado ma appunto esseri umani, e poi agli interventi necessari alla bonifica della zona del parco di via Conti e via Bragaglia all’Olgiata che ormai da anni era in completo stato di abbandono. Una situazione per cui voglio ringraziare tutti i commercianti e gli abitanti di zona che con pazienza e comprensione si sono fatti carico in tutti questi mesi della situazione, a sostegno di un ragazzo italiano in difficoltà che fino a poco tempo fa aveva trovato riparo proprio in quest’area. Una storia seguita sempre da vicino dall’assessore. Agnese Rollo che, in silenzio, con determinazione, pazienza e cura si è occupata della questione. Solo a seguito della presa in carico del ragazzo, affidato alle cure dei servizi sanitari e sociali, abbiamo allora proceduto con la programmazione e la realizzazione degli interventi di bonifica e pulizia dell’area, lavoro per cui voglio ringraziare l’assessore Marcello Ribera per aver seguito passo dopo passo tutti gli interventi. Le attività si concluderanno nei prossimi giorni, per restituire il Parco di via Conti e l’area verde che collega via Conti con via Tieri ai cittadini.”

Quando però vediamo pubblicate le foto di frigoriferi o divani abbandonati a bordo strada, è evidente la totale mancanza di senso civico di alcuni ignoti che scaricano rifiuti ingombranti in barba alle norme e al decoro urbano. Dunque, ben vengano le iniziative del Municipio per la pulizia delle strade e lo smaltimento dei rifiuti, o gli appuntamenti domenicali con le isole ecologiche, di cui si cominciano a intravvedere i risultati, ma se ancora manca una coscienza ambientale in molti, ecco che il traguardo di una città pulita e vivibile si fa più distante dalle nostre aspettative.
Francesca Quarantini

 

Ultimi articoli