Cerveteri e Ladispoli ora hanno un nuovo consultorio (a testa)

Doppia inaugurazione questa mattina per rilanciare il punto nascita del San Paolo di Civitavecchia e i servizi dei consultori di Cerveteri e Ladispoli che, con il restyling, si sono arricchiti di nuovi servizi. Alle due cerimonie hanno partecipato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, il direttore generale della ASL Roma 4, Cristina Matranga, i sindaci dei due Comuni, Elena Gubetti (Cerveteri) e Alessandro Grando (Ladispoli) e i Consiglieri regionali Marietta Tidei ed Emiliano Minnucci. Una presenza congiunta a simboleggiare lo sforzo unitario che le diverse istituzioni hanno portato avanti per la creazione di un luogo dove si incontra offerta sanitaria e sociale. Ambulatorio per gestanti il sabato mattina con la possibilità di fare ecografie, laboratorio analisi dedicato alle donne in gravidanza, servizi di accoglienza alle donne straniere con mediatori culturali.
“Una rete accogliente e tecnologicamente avanzata – ha commentato l’Assessore, Alessio D’Amato – ma soprattutto sicura. Alle donne dico venite qui perché questo è un percorso sicuro, gratuito ed è un errore non usufruire di questi servizi che conducono verso il Punto nascita del San Paolo di Civitavecchia”.


“Sono felice di poter inaugurare queste due strutture che sono un luogo di accoglienza per tutta la famiglia e per gli utenti di tutte le età, bambini, adolescenti e adulti”, ha commentato il direttore generale della ASL Roma 4, Cristina Matranga. Soddisfazione per il restyling e il potenziamento dei servizi, è stata espressa anche dai due sindaci del territorio, Elena Gubetti di Ladispoli e Alessandro Grando di Cerveteri.
Con l’occasione è stato presentato il nuovo software, Percorso Nascita 4.0, che la ASL Roma 4 ha ideato per le donne in gravidanza. “A breve sarà anche un’App – ha annunciato Cristina Matranga – le donne che si rivolgono ai nostri consultori avranno un aiuto in più per tenere sotto controllo visite, esami e parametri. Il tutto a portata di click”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui