Alimentare la sostenibilità, presentato l’Atlante del cibo

È stato presentato l’Atlante del cibo della Città metropolitana di Roma Capitale che  è il risultato della prima fase del processo per sviluppare, nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano e con un approccio integrato e multidisciplinare, una propria strategia sul tema del cibo quale elemento fondamentale per la vita della città, in linea con la strategia europea “Farm to fork” per la transizione verso un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente. Alla presenza del Vice Sindaco Pierluigi Sanna e della Consigliera Delegata Alessia Pieretti, il Delegato Damiano Pucci ha tracciato le linee guida del primo Atlante del Cibo che non è solo una fotografia di studio ma azioni concrete sul territorio.
“Un lavoro condiviso e un piano del cibo che entrerà nel Piano Strategico, declinando cinque strategie per dare risposte concrete a tutto il territorio legando Roma Capitale, Municipi e Regione Lazio. Abbiamo individuato cinque strategie del nostro Piano del Cibo; creazione strumenti di governance del piano del cibo della Città metropolitana, Cibo bene comune incrementare l’accesso al cibo e la qualità dell’alimentazione, patto Città e campagna, decarbonizzazione del sistema produttivo agricolo del cibo, Roma circolare e Roma resiliente.
Un progetto in collaborazione con il CURSA, che restituisce un quadro conoscitivo approfondito sulle caratteristiche, le dinamiche di funzionamento, le criticità e i punti di forza del sistema alimentare metropolitano.
La presentazione dell’Atlante del cibo è l’avvio di un percorso condiviso di costruzione del Piano del Cibo della Città metropolitana di Roma Capitale, documento di pianificazione economica, sociale e ambientale che, partendo da una analisi del sistema del cibo, permetta di delineare politiche economiche e territoriali volte a implementare gli obiettivi di sviluppo sostenibile nel sistema di produzione e consumo”

Damiano Pucci, Consigliere Delegato Pianificazione Strategica CMRC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui