8 Febbraio, 2023
spot_imgspot_img

IL BOLLETTINO DI OGGI 11 NOVEMBRE: 32.961 NUOVI CASI SU 225.640 TAMPONI, 623 I MORTI

IERI I NUOVI CASI SONO STATI 35.098 SU 217.758 TAMPONI, LE VITTIME 580.
IL TOTALE DEI DECESSI DALL’INIZIO DELL’EMERGENZA È DI 42.953.
IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TEST ESEGUITI È DEL 14,6%, IN CALO DI 1,5% RISPETTO A IERI.
SUPERATO IL MILIONE DI CONTAGIATI DA INIZIO PANDEMIA. CRESCONO DI 110 UNITÀ GLI INGRESSI IN TERAPIA INTENSIVA.
LA LOMBARDIA È LA REGIONE PIÙ COLPITA CON 8.180 CASI E 152 DECESSI

Oggi il bollettino quotidiano del ministero della Salute sulla diffusione del Covid-19 in Italia registra 32.961 nuovi casi su 225.640 tamponi, facendo salire il totale degli attualmente positivi a 613.358. Le vittime nelle ultime 24 ore sono 623. Ieri i nuovi casi sono stati 35.098 su 217.758 tamponi, i morti 580. I guariti sono 9.090 (in netto calo rispetto a ieri, quando erano stati 17.734), mentre le terapie intensive aumentano di 110 unità, i ricoveri in reparto di 811. Il totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza è di 42.953. Il rapporto tra positivi e test è del 14,6%, in calo di 1,5% rispetto a ieri. Con l’incremento odierno l’Italia supera il milione di casi Covid-19, con un totale di 1.028.424 contagi da inizio pandemia.

La Lombardia si conferma la regione con il maggior incremento di nuovi casi Covid con 8.180 nuovi casi. Seguono  Campania (+3.166), Veneto (+3.0820), Piemonte (+2.953), Toscana (+2.507), Lazio (+2.479), Emilia Romagna (+ 2.428). Aumenti a quattro cifre anche per Sicilia (+1.487), Puglia (+1.332) e Liguria (+1.102). Solo il Molise fa registrare un aumento a due cifre con + 71 nuovi casi.

GRAFICI E MAPPE

TUTTI I GRAFICI E LE MAPPE SULL’EPIDEMIA

 

VALLE D’AOSTA

 

Sette decessi e 125 nuovi casi positivi al coronavirus sono stati registrati nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta. È quanto si legge nel bollettino del Ministero della Sanità. I tamponi effettuati sono stati 743. I contagiati attuali sono 2.332, di cui 177 ricoverati (17 in terapia intensiva). Il totale dei morti sale a 225 dall’inizio della pandemia (79 nella ‘seconda ondata’). I guariti sono 2.031.


PIEMONTE

 

Sono 2.953 le nuove positività al coronavirus registrate oggi in Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono attualmente 340 (+15 rispetto a ieri), mentre quelli non in terapia intensiva sono 4.790 (+75 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 55.224. I tamponi diagnostici processati oggi sono stati 13.578. Sono stati registrati anche 84 decessi, di cui 16 verificatisi oggi (il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

 

LIGURIA

 

Sono 1.102 i nuovi positivi di oggi in Liguria, a fronte di 6.922 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Lo comunica la Regione spiegando che la maggior parte dei contagi è a Genova (644). Seguono Imperia (170 casi), La Spezia (142), Savona (133) e il Tigullio (13). La Regione registra anche 33 morti, di età compresa tra i 50 e i 97 anni. Ci sono 1.413 persone negli ospedali, 6 in più di ieri, di cui 98 in terapia intensiva. I malati guariti sono 1.075, in isolamento domiciliare ci sono 613 persone.

LOMBARDIA

 

Oggi in Lombardia si sono registrati 8.180 casi di coronavirus e 152 morti. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi sono stati 18.723. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 52.712, in totale 3.377.673. Ieri, a fronte di 47.194 tamponi, c’erano stati 10.955 positivi e 129 morti. Èancora Milano la provincia lombarda più interessata dall’incremento di casi: sono oggi 3.148, d cui 1.149 nella città capoluogo. Dati leggermente inferiori a quelli di ieri, quando i nuovi casi erano rispettivamente 3.336 e 1.339. Calano invece drasticamente i nuovi casi in provincia di Varese, dove ieri se ne contavano 3.081 e oggi 943.

TRENTINO

 

Sono 253 i casi positivi, 151 dei quali individuati dal contact tracing, in Trentino, dove si registrano 8 decessi (485 complessivi), 338 pazienti ricoverati di cui 31 in terapia intensiva. Dei 253 casi positivi ci sono 102 sintomatici. Fra tutti questi casi, 78 sono classificati paucisintomatici (seguiti a domicilio) mentre 23 provengono dal settore delle Rsa (in parte ospiti, in parte operatori). Il dato che preoccupa di più è quello relativo agli anziani: il rapporto mostra che fra tutti i nuovi positivi di oggi ben 67 hanno 70 o più anni. Le classi in quarantena sono 274, numero che molto probabilmente aumenterà una volta terminati gli approfondimenti relativi ad altri 29 casi di bambini e ragazzi in età scolare risultati positivi. Da rilevare infine che tra i casi di oggi ci sono pure 3 piccolissimi con meno di 2 anni di età e 4 bambini con meno di 5 anni. Infine, i tamponi toccano un nuovo record: 4.327 quelli analizzati ieri per un totale di 316.663 da inizio pandemia.

ALTO ADIGE

 

Con 9 nuovi decessi legati al Covid-19 oggi in Alto Adige si registra un pesante bilancio. Le persone morte con tampone positivo salgono complessivamente a 359. In provincia di Bolzano, dove da sabato scatterà un lockdown di due settimane molto simile a quello della scorsa primavera (scuole chiuse e attività produttive ridotte), i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 386 su 2.658 tamponi esaminati. In totale su 133.275 persone sottoposte al test, 14.470 sono risultate positive al coronavirus. I pazienti covid ricoverati sono 464, 331 si trovano nei normali reparti ospedalieri, 96 presso strutture private convenzionate e 37 in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono attualmente 8.109. Le persone guarite sono 5.225, 155 in più di ieri.

 

FRIULI VENEZIA GIULIA

 

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 572 nuovi contagi (6.171 tamponi eseguiti) e 13 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 16.102, di cui: 4.778 a Trieste, 6.414 a Udine, 2.977 a Pordenone e 1.732 a Gorizia, alle quali si aggiungono 201 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 8.285. Sono 46 i pazienti in cura in terapia intensiva e 346 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 489, con la seguente suddivisione territoriale: 239 a Trieste, 126 a Udine, 111 a Pordenone e 13 a Gorizia. I totalmente guariti sono 7.328, i clinicamente guariti 120 e le persone in isolamento 7.773.

VENETO

 

Sono 3.082 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore, 87.337 in totale dall’inizio dell’emergenza ad oggi. Sfiora quota 1800 il numero totale dei ricoverati (1773 ricoverai, più 77 da ieri) mentre rallenta la crescita delle terapie intensive (216 posti letto occupati, +6). Pesante il dato dei decessi: 46 nelle ultime 24 ore per un totale di 2689 dal 21 febbraio ad oggi.

EMILIA – ROMAGNA

 

Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 78.283 casi di positività, 2.428 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.670 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,7%. Sono 31 i nuovi decessi registrati. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 222 (+7 rispetto a ieri), 2.072 quelli in altri reparti Covid (+52). Ecco alcuni dei dati del bollettino giornaliero dell’Emilia-Romagna. Complessivamente, tra i nuovi positivi 279 persone erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 415 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 46,2 anni. Su 1.292 asintomatici, 351 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 87 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 6 con gli screening sierologici, 15 tramite i test pre-ricovero. Per 833 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 599 nuovi casi e Bologna con 527; a seguire Reggio Emilia (275), Ravenna (168), Ferrara (162), Rimini (153), Parma(135), Piacenza (117). Poi Imola (208), Cesena (44) e Forlì (40). I tamponi effettuati sono stati 20.670, per un totale di 1.784.161. A questi si aggiungono anche 3.964 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 43.891 (2.111 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 41.597 (+2.052 rispetto a ieri), quasi il 95% del totale dei casi attivi.

TOSCANA

 

In Toscana sono 69.920 i casi di positività al coronavirus, 2.507 in più rispetto a ieri (2.036 identificati in corso di tracciamento e 471 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,5% e raggiungono quota 20.319 (29,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.259.794, 17.821 in più rispetto a ieri. Sono 9.150 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 27,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.659
tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 47.900, +3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.874 (50 in più rispetto a ieri), di cui 246 in terapia intensiva (4 in più). Purtroppo, oggi si registrano 53 nuovi decessi: 29 uomini e 24 donne con un’età media di 81,8 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

UMBRIA

 

Sono 194 i nuovi casi di positività rilevati in Umbria. Sale a 10.339 il numero degli attualmente positivi. 12 i nuovi decessi per un totale di 218. Lo rende noto la Regione nell’aggiornamento pubblicato sul sito.

LAZIO

 

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Oggi su oltre 26mila tamponi nel Lazio (-2.767) si registrano 2.479 casi positivi (-129) e 174 sono recuperi di notifiche arretrate, in particolare nella Asl di Rieti Roma 5, 38 i decessi (+2) e 447 i guariti (+190). Il rapporto tra positivi e i tamponi è al 9,3%. Sono 2.913 i ricoveri (+128) e 255 in terapia intensiva (-2). Nella Asl Roma 1 sono 447 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquantasette sono ricoveri. Si registrano sette decessi di 61, 63, 66, 67, 78, 87 e 89 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 453 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centonovantasei i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sei decessi di 61, 66, 70, 71, 83 e 92 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 195 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi di 49, 76, 77, 77, 78, 79, 80, 87 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 65 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 384 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 65 e 74 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 201 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi di 58, 71, 73, 80, 82, 83 e 89 anni con patologie. Nelle province si registrano 734 casi e sono otto i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 121 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 73 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 275 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Nella Asl di Viterbo si registrano 167 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Venticinque i casi con link a casa di riposo Villa Serena di Montefiascone dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si registrano cinque decessi di 74, 87, 88, 92 e 99 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 171 casi (dovuti in gran parte ad un recupero di notifiche) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 65 e 67 anni con patologie” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

MARCHE

 

Sono 702 i positivi al coronavirus rilevati nelle Marche nelle ultime 24ore nel percorso nuove diagnosi in cui sono stati esaminati 2.067 tamponi (33,9%). Considerando il totale di 3.656 test eseguiti nell’ultima giornata, tra cui 1.589 nel percorso guariti, i casi risultano il 19,2%. Sono i dati comunicati dal Servizio Sanità della Regione: le positività rilevate comprendono soggetti sintomatici (133), contatti in setting domestico (179), contatti stretti di casi positivi (203), in setting lavorativo (11), in ambienti di vita/socialità (28), in setting assistenziale (6), in setting scolastico/formativo (9), screening percorso sanitario (8). Per altri 125 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

ABRUZZO

 

Sono complessivamente 16550 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 662 nuovi casi (di età compresa tra 8 mesi e 99 anni). Dei nuovi casi, 392 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 4956 dimessi/guariti (+124 rispetto a ieri).Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10950 (+522 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 328068 test (+4223 rispetto a ieri). 546 pazienti (+16 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 51 (+5 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10353 (+501 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

 

CAMPANIA

 

Sono 3.166 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 18.446 tamponi.
Dei 3.166 nuovi positivi, 351 sono sintomatici e 2.815 sono asintomatici. Il totale dei positivi in Campania dall’inizio dell’emergenza è 95.921, mentre i tamponi complessivamente esaminati sono 1.172.232. Sono 34 i nuovi decessi legati al coronavirus: il totale dei deceduti in Campania dall’inizio della pandemia è 896. Sono 690 i nuovi guariti: il totale dei guariti sale a 18.355. Sono 181 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva in Campania. Il dato è in calo di 12 unità rispetto a quello di ieri. Sono 590 i posti letto di terapia intensiva disponibili su base regionale. Sono 2.077 i posti letto di degenza occupati da pazienti Covid, 16 in più rispetto a ieri, su 3.160 posti letto di degenza disponibili su base regionale.


MOLISE

 

Si allunga in Molise la lista dei decessi riconducibili al Covid-19. Nelle ultime ore altre tre vittime: un cinquantenne di Isernia, ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, un 80enne di Guglionesi (Campobasso) e una 91enne di Portocannone (Campobasso), entrambi ricoverati in malattie infettive. Si apprende da una comunicazione dell’Azienda sanitaria regionale (Asrem). Dall’inizio dell’emergenza sale a 60 il totale delle vittime.

BASILICATA

 

Calo di contagi di coronavirus in Basilicata. Sono 189 le positività registrate nelle ultime 24 ore, rispetto alle 264 di lunedì, a fronte di 1456 tamponi processati. Una ventina di casi si riferiscono a cittadini residenti fuori regione. È quanto fa sapere la Giunta regionale. Quattro in totale le persone guarite e tre quelle decedute. Stabile il numero di ricoverati negli ospedali, pari a 152, di cui diciannove nei reparti di terapia intensiva di Potenza e Matera. Le persone decedute sono tre: 1 di Potenza, 1 di Melfi, 1 di Lavello. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.012 (2.851 all’ultimo aggiornamento a cui si aggiungono 168 positività di residenti e si sottraggono 4 guarigioni di residenti e 3 decessi) e di questi 2.860 si trovano in isolamento domiciliare.

PUGLIA

 

Il presidente della Regione PugliaMichele Emiliano ha reso noto che oggi in Puglia, sono stati effettuati 7.913 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.332 casi positivi: 677 in provincia di Bari, 84 in provincia di Brindisi, 106 nella provincia Bat, 189 in provincia di Foggia, 110 in provincia di Lecce, 153 in provincia di Taranto, 12 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 27 decessi: 11 in provincia di Bari, 2 in provincia Bat, 8 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.

CALABRIA

 

Frena leggermente il trend di nuovi contagi in Calabria. Sono 376 – 33 in meno di ieri -, i positivi registrati nelle ultime 24 ore per un totale di 8.693. Cinque i nuovi decessi che portano il computo a 156 vittime. Calano di una unità i pazienti in terapia intensiva (18) mentre i ricoveri nei reparti salgono di tre unità arrivando a quota 286. Aumentano di 81 i guariti che salgono a 2.400. Ad oggi, con l’aggiunta di 3.371 nuovi tamponi eseguiti, sono stati sottoposti a test 304.484 soggetti per un totale complessivo di 307.611. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 78 , Catanzaro 84, Crotone 35, Vibo Valentia 13, Reggio Calabria 166.


SICILIA

 

Nuovo record di contagi da coronavirus in Sicilia. Tra ieri e oggi nell’isola sono stati scoperti 1.487 nuovi positivi attraverso 9.839 tamponi. Si tratta dell’incremento più alto finora. I decessi tra ieri e oggi sono stati 27, le guarigioni 728. Al momento nelle nove province siciliane i positivi sono 23.564. Costante, ma moderato, l’aumento di ricoveri ospedalieri: quelli ordinari sono 1.376, a fronte dei 1.348 di ieri, mentre i posti di terapia sub intensiva e intensiva occupati sono al momento 202 (ieri erano 195). La provincia con l’incremento maggiore di casi è stata Palermo (531), seguita da Ragusa (281) e Trapani (225).

 

SARDEGNA

 

Oggi in Sardegna sono stati rilevati 416 nuovi casi di Covid-19, 220 rilevati attraverso attività di screening e 196 da sospetto diagnostico, per un totale di 13.493 contagi dall’inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 14 vittime (in tutto 293): quattro donne e dieci uomini di età compresa tra i 64 ei 97 anni, di cui quatto fra i 64 e i 75 anni e dieci fra i 78 e i 97 anni. Delle persone decedute, nove erano residenti nel nord Sardegna, quattro nella Città Metropolitana di Cagliari e una nella provincia del Sud Sardegna. In totale sono guariti dal coronavirus 3.951 pazienti (+182 rispetto a ieri), più altri 68 guariti clinicamente, ovvero negativi al primo tampone di controllo e in attesa di fare il secondo per essere considerati guariti.

(La Repubblica)

Ultimi articoli