LAGONE

Tre anni da Amatrice, tra rabbia e disincanto

Tre anni da Amatrice, tra rabbia e disincanto
agosto 24
12:10 2019

Amatrice – Terzo anniversario del terremoto che ha distrutto il Centro Italia, provocando la morte di 299 persone, 249 delle quali nei soli Comuni di Accumoli e Amatrice.

È stata una veglia di preghiera densa di commozione quella che si è celebrata questa notte ad Amatrice in ricordo delle 239 vittime del terremoto di tre anni fa. Le celebrazioni sono iniziate all’1.30, con la veglia che si è svolta presso il palazzetto dello Sport, celebrata dal vescovo di Rieti, Domenico Pompili.

Tra i presenti oltre a rabbia e commozione ha preso strada un senso di frustrazione e di abbandono, una stanchezza che, a tre anni dal dramma, sancisce anche il fallimento delle istituzioni.

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI LUGLIO 2019!

Iscriviti alla Newsletter!