LAGONE

Vittoria della Melone alla manifestazione matematica tenutasi al MIUR nella giornata del pi greco day

Vittoria della Melone alla manifestazione matematica tenutasi al MIUR nella giornata del pi greco day
aprile 02
21:42 2019

Nella notazione anglosassone il 14 marzo si indica con 3.14, cioè proprio le cifre iniziali della lettera “pi” greca (scelta in quanto iniziale di περιφέρεια, circonferenza in greco), cioè il numero costante che si ottiene dal rapporto fra circonferenza e diametro. Questo numero si chiama ormai “pi greco” grazie ad Eulero che lo rese popolare adottando il simbolo introdotto nel 1706 dal matematico inglese William Jones, quando pubblicò “A New Introduction to Mathematics”, benché lo stesso simbolo fosse stato utilizzato in precedenza per indicare la circonferenza del cerchio. Per lui si usa per forza un simbolo perché non può essere scritto completamente con le cifre, si è infatti dimostrato che oltre ad essere irrazionale esso è anche trascendente. Ecco come sarebbe scritto se usassimo solo le prime cifre decimali: 3,14159 26535 89793 23846 26433 83279 50288 41971 69399 37510 58209 74944 59230 78164 06286 20899 86280 34825 34211 70679 …

Il 14 marzo, come ormai avviene da qualche anno, si è “festeggiato” il Pi Greco day con varie manifestazioni ed anche il MIUR vi ha partecipato con gare di matematica cui hanno partecipato molte Scuole, fra cui la “Corrado Melone”, presso la sede di viale Trastevere a Roma. L’evento ha avuto la finalità di avvicinare i giovani alla matematica ed alle discipline scientifiche.

Sono state centinaia le scuole di tutta Italia, dalle primarie alle secondarie di II grado, che si sono sfidate nella grande sala del Ministero ed in diretta streaming. Una sfida che ha visto una delegazione di studenti della “Melone” fronteggiare altre agguerrite Scuole per rispondere ai quiz nel minor tempo possibile.

Partiti la mattina presto con tanto entusiasmo e con la segreta speranza di conseguire la vittoria, i ragazzi, arrivati al palazzo che ospita il MIUR, sono rimasti affascinati e piacevolmente sorpresi da quel piccolo gioiello architettonico che è il palazzo dell’istruzione, che al suo interno custodisce un patrimonio storico ed artistico ed è considerato uno degli esempi più belli e significativi dell’architettura romana di inizio novecento. Per le delegazioni delle varie Scuole vi era la piacevole sorpresa di un ingresso dedicato e riservato ai partecipanti. Un ingresso che ha fatto sentire importanti le due ragazze ed i due ragazzi di Ladispoli.

In gara, le risposte di Elisa Pacchiarotti, Alice Gera, Massimo Moretti e Alexandru Spatariu alle varie domande sono sempre corrette e si arriva allo scontro finale con una scuola che aveva anch’essa lasciato pochi punti agli avversari. Ma i nostri ragazzi non si fanno intimidire dalla agguerrita e preparata delegazione avversaria e la supera con bravura ed un po’ di astuzia, conseguendo per il secondo anno consecutivo la vittoria finale fra le Scuole secondarie di primo grado.

Immaginate la loro gioia, quella della loro docente accompagnatrice (prof.ssa Rosella Prochilo) e l’orgoglio del dirigente scolastico che li ha accompagnati in questa splendida avventura ed ha condiviso il bel risultato.

Un encomio solenne va ad Elisa Pacchiarotti, Alice Gera, Massimo Moretti e Alexandru Spatariu che hanno fatto vincere, per la seconda volta, alla “Melone”, la manifestazione nazionale relativa al Pi Greco sbaragliando a suon di calcoli le scuole avversarie.

Arrivederci al prossimo 14 marzo, cioè al prossimo pi greco day!

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI MARZO 2019!

Iscriviti alla Newsletter!