LAGONE

Anguillara. Si conclude con un bilancio positivo la gestione della raccolta differenziata per l’anno 2018

Anguillara. Si conclude con un bilancio positivo la gestione della raccolta differenziata per l’anno 2018
febbraio 05
11:36 2019

Si conclude con un bilancio positivo la gestione della raccolta differenziata per l’anno 2018, nonostante qualche disservizio e questioni, ora risolte, interne alla consorziata 29 Giugno.
“Ci siamo trovati, come Amministrazione, in una situazione non facile da gestire- ci spiega il Presidente del Consiglio Silvestri- interna al rapporto tra CNS e 29 Giugno, dove pero’ a rimetterci erano i dipendenti e i cittadini.
Abbiamo voluto, ed ottenuto, incontri separati con la CNS e con la coop. 29 giugno ed e’ emersa una non chiara situazione finanziaria della consorziata. Inizialmente la 29 Giugno si era impegnata, con un comunicato ufficiale, ad erogare gli stipendi mancanti (di circa due mensilita’), senza pero’ indicare una tempistica precisa. A questo punto abbiamo preteso un nuovo incontro con un delegato della CNS, dove continuava,tuttavia, ad emergere la difficolta’ di individuare una trasparenza nella gestione interna alla 29 giugno.
A questo punto, appellandoci al decreto 50 del Codice d’appalto, (che prevede la prima surroga, in questo caso, alla CNS, la seconda al Comune) abbiamo deciso di bloccare tutte le fatture alla CNS finche’ la 29 Giugno non avrebbe ripreso ad erogare gli stipendi.
Abbiamo deciso, dunque, data la poca trasparenza di gestione economica e di logistica degli impianti della 29 Giugno, di cambiare consorziata.
La sostituzione, gestita internamente dalla CNS, ci ha portato a scegliere la COSP. Tecno Service di Terni.
Con un ulteriore incontro abbiamo definito gli adempimenti contrattuali come il Centro Servizi in Via duca degli Abruzzi e Via delle Pantane (area industriale) e il mini Centro a Ponton dell’Elce come previsto da contratto.
La nuova consorziata è già attiva con un controllo più efficace ed attento rispetto la precedente e per permettere il cambio dei cassoni e il rispristino di alcuni guasti, è stata necessaria la chiusura per due giorni del sito. E’emerso, proprio in questa circostanza, che la coop. 29 Giugno, oltre a non pagare gli stipendi, non pagava nemmeno le piattaforme di smaltimento. Tutto ovviamente è stato riferito tempestivamente alla Procura, anche per un rischio d’igiene urbana.
Naturalmente i primi mesi saranno di orientamento per la nuova consorziata che si è trovata a ripristinare una situazione non ben gestita, come abbiamo detto: circa venti auto di non residenti scaricavano nella nostra Isola Ecologica, molti scaricavano non in conformità di rifiuto.
Devo congratularmi personalmente con i dipendenti, la maggior parte riconfermati dalla nuova consorziata ed altri lo saranno a termine del contratto, per l’ottimo lavoro che stanno eseguendo” spiega Silvestri.

“Ricordiamo anche ai cittadini- conclude Silvestri- che non tutti i rifiuti possono essere conferiti nell’Isola, specificatamente il cartongesso, la guaina e l’eternit (che rientra nella raccolta speciale).
Parlando di dati, ottimi risultati per quanto riguarda la raccolta della plastica, con cui abbiamo ottenuto circa 73.000 euro di introiti, al Comune spetta il 50% , e circa 38.000 euro dalla raccolta della carta, con la stessa percentuale per il Comune, con dei recuperi dell’anno 2015/2016.”

Per dimezzare i tempi d’attesa per il conferimento ed evitare disguidi, forniamo ai cittadini qualche consiglio utile: un documento di riconoscimento che attesti la residenza nel paese, oppure una delega per le attività commerciali sempre con documento allegato e per ultimo, li invitiamo a visionare il regolamento dell’Isola Ecologica per qualsiasi dubbio.

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI FEBBRAIO 2019!

Iscriviti alla Newsletter!