LAGONE

Assessorato alle Politiche Sociali:  Progetto per i giovani Zitto? No!

Assessorato alle Politiche Sociali:  Progetto per i giovani Zitto? No!
dicembre 23
14:05 2018
L’amministrazione di Anguillara Sabazia, guidata dal sindaco Sabrina Anselmo, comunica che l’assessore alle Politiche sociali e di genere, vicesindaco di Anguillara Sabazia, Sara Gálea, per portare avanti il progetto iniziato due anni fa per contrastare i mali sociali che colpiscono i giovani, ha deciso di avvalersi di un metodo di comunicazione molto efficace, la danza, ovviamente affiancando a questa figure idonee come psicologi, counselor, carabinieri in pensione,  Croce Rossa Italiana,  centro antiviolenza di Anguillara Sabazia, l’associazione lo sguardo di Andala ed altri.
Usando la chiave della danza e le tecniche didattiche proposte con l’Edance Method di Claudia Bordoni, i ragazzi affronteranno un viaggio intenso ed unico attraverso problematiche sociali di grande rilievo, quali:
il sistema alienante dei telefonini
il bullisimo
la violenza sulle donne
la famiglia di oggi
I temi sociali veranno sviluppati e affrontati nel corso di cinque eventi, caratterizzati ognuno da una coreografia a tema.
Ognuna delle quattro problematiche sociali sarà sviluppata in tre appuntamenti  che si ripeteranno. Si partirà da un Flash Mob in Piazza del Molo, a seguireuna conferenza e lezione di Edance Method presso l’Ex Consorzio di Anguillara Sabazia e, per concludere, un  intervento nelle scuole.
Durante queste manifestazioni  verranno riproposti i lavori coreografici, le lezioni di Edance Method, il confronto tra ragazzi, e saranno invitati a partecipare le professionalità su citate.
Invece  il quinto e ultimo  evento , che si svolgerà presso l’Anfiteatro di Anguillara Sabazia, raccoglierà tutte le tappe precedenti. Si terrà uno  spettacolo unico, che mirerà a scuotere sempre più le anime e le menti sia degli artisti che degli spettatore.
Un fil rouge connetterà ogni tema, arrivando quindi ad un messaggio finale forte e chiaro: ZITTO? NO!
Edance Method è lieta di partecipare a questo progetto per  dare voce ai giovani, che stanno perdendo la capacità di gridare il giusto NO! Questo avviene  a causa dell’ incapacità di comunicare con loro stessi , con i loro coetanei e con gli adulti.
Questo”mutismo”  li priva, purtroppo, in maniera totalizzante, subdola e silenziosa della possibilità di esprimere tutta la loro potenzialità.
Il rischio che si corre è che questo status quo possa renderli futuri adulti sofferenti e, quindi incapaci di realizzarsi come esseri umani perché inconsapevoli delle loro capacità uniche ed irripetibili.
La forza di questo progetto risiede nell’essere creato con i giovani per i giovani.
Lo stesso titolo, è stato pensato dagli allievi più grandi, i quali, sapranno coinvolgere gli allievi più piccoli, assumendo un ruolo di tutor.
In questo modo, i grandi impareranno a essere d’esempio, una guida e un supporto per i più piccoli. I piu’ piccoli, a loro volta, avranno un modello al quale ispirarsi.
Lo scopo è quello di  avviare un  lavoro di gruppo, dove il confronto, lo scambio, l’ascolto insieme all’espressione di sé e al supporto reciproco, saranno la chiave per affrontare le problematiche sociali.
Dare voce anche alle opinioni e alle idee dei più piccoli su argomenti tanto complessi quanto appartenenti alla loro vita quotidiana.
Oltre ai giovani di tutte le età, nel progetto sono coinvolte anche le loro famiglie, i loro amici e chiunque si sentisse interessato e toccato dalle tematiche affrontate e avesse voglia di scoprire una nuova dimensione di gruppo. Una dimensione  dove ogni singolo elemento è prezioso e la sua espressione, necessaria al gioco di squadra.
Non sarà, dunque, necessario essere ballerini o studenti di danza per poter far parte di questa grande macchina di rivoluzione che stiamo per avviare.
Infatti, nei  Flash Mob ci sarà spazio per tutti. Durante le conferenze si potranno sperimentare esercizi di Edance Method, creati, non per diventare primi ballerini, ma per scoprire il proprio valore di essere umano unico ed irripetibile.
Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI DICEMBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!