LAGONE

IL FUTURO DELLA SANITÀ BRACCIANO 06 OTTOBRE 2018 ORE 9.00 AULA CONSILIARE

IL FUTURO DELLA SANITÀ  BRACCIANO 06 OTTOBRE 2018 ORE 9.00 AULA CONSILIARE
ottobre 05
13:51 2018

Ass. Cult. No Profit L’Agone Nuovo                                                                                            Comune di Bracciano                                                                     Lions Club Bracciano-Anguilara S. Monti Sabatini

sono lieti di invitare al seminario:

 

IL FUTURO DELLA SANITÀ

BRACCIANO 06 OTTOBRE 2018 ORE 9.00 AULA CONSILIARE

Il futuro della Sanità nella ASL RM/4-Prospettive per l’Ospedale Padre Pio di Bracciano ( ora Presidio)
     Il grave problema delle “Invalidità” e dell’ Assistenza dentro le mura domestiche”.

Saluti:  Armando Tondinelli      –  Sindaco di Bracciano

                 Claudio Cappabianca   –  Consigliere Ass. Cult. L’Agone Nuovo

                 Giacomo Marchetti      –  Pres.te Lions Club Bracciano-Anguilara S. Monti Sabatini

Modera/  Monica Sala – L’AGONE NUOVO

Interventi Programmati

                 Simona Di Paola           Coordinatore Ufficio di Piano Socio-Sanitario Bracciano

                       Bruno Riscaldati           Segretario Lions

                 Matteo Villanova          Università Roma Tre

                      Claudia Della Ceca         Pedagogista

                 Giovanni Furgiuele        Presidente Ass. Cult. No Profit L’Agone Nuovo

                 Elio Rosati                    Segretario Reg.le Cittadinanza Attiva Lazio

                                                     Tribunale del Malato

                 Giuseppe Quintavalle    Direttore generale dell’Asl Rm 4

La Risposta Politica

         On. Emiliano Minnucci                 Consigliere Regione Lazio

       On. Alessio D’Amato               Assessore alla Sanità Regione Lazio

 

Saranno presenti Sindaci, Associazioni e Amministratori del Territorio

Claudia Maciucchi (Sindaco Trevignano), Bruno Bruni (Sindaco Manziana), Vilma Piccioni (Ass. Serv. Sociali e Cultura Canale Monterano), Marco Cavalieri (Ass. Serv. Sociali e Cultura), Emanuele Rallo (Sindaco Oriolo Romano), Chiara Morichelli (Ass. Politiche Sociali Trevignano Romano), Alessandro Bettarelli (Sindaco di Canale Monterano), Alessio Pascucci (Sindaco Cerveteri), Sabrina Anselmo (Sindaco Anguillara)

DIBATTITO                                                      ORE 13:00 CONCLUSIONI

 

Per Informazioni: Giovanni Furgiuele: Cell.: 3397904098  Bruno Riscaldati: cell.: 3493293940

 

 

CONVEGNO SANITÀ

“La disponibilità di buoni servizi sanitari in un paese costituisce un elemento fondamentale per garantire un adeguato stato di salute alla popolazione e, conseguentemente, un elevato livello di benessere sociale.” In linea con questa breve enunciazione dell’Huffington Post, negli ultimi trent’anni il Servizio Sanitario Nazionale ha assicurato alla popolazione prestazioni di buon livello e accessibili a tutti. Infatti, fino a una manciata di anni fa tutto il sistema era funzionante e garantiva i servizi ai cittadini in linea con le loro esigenze di salute. Cosa è cambiato? Le condizioni dell’economia pubblica attuale hanno reso arduo il mantenimento del Sistema Sanitario Nazionale, che pure, oggi, si trova ad operare e a confrontarsi con l’innovazione tecnica, tecnologica e culturale, con bisogni di salute in aumento per numeri e tipologia. E’ diventato quanto mai necessario individuare e realizzare azioni di riorganizzazione e strategie di riordino, individuando priorità nell’assistenza  e modalità di contenimento dei costi, sempre nella garanzia che la popolazione abbia universalmente assicurati i livelli essenziali di assistenza. La Asl Rm4, e con essa il Comprensorio Sabatino e, nello specifico, l’ospedale “Padre Pio” di Bracciano, sono al centro di un’operazione di “riordino”, programmata e definita  dai  decreti  della Regione Lazio degli ultimi anni. A cosa sta portando e che cosa porterà? Mentre la Asl Rm4 si prepara a ridistribuire risorse e forza lavoro sull’intero territorio, che obiettivi di salute avrà il comprensorio? Quali strutture garantiranno l’accessibilità pubblica alla salute? Che salute avrà la nostra sanità? Il nosocomio di Bracciano, che ha visto come molti altri nosocomi un ridimensionamento e reingegnerizzazione  della propria  struttura assistenziale e  vive un momento di riflessione organizzativa, porterà in un prossimo futuro ad una riqualificazione dei propri interventi? Le prime Case della Salute riusciranno ad assolvere al compito di riportare sul territorio la gestione adeguata delle cronicità?

Il convegno tratterà, altresì, il tema dell’umanizzazione delle cure, del «prendersi cura della persona» dall’accoglienza alla dimissione, considerando quest’ultima non come paziente/portatrice di una specifica patologia, bensì come individuo unico e insostituibile con i suoi sentimenti, le sue conoscenze, le sue credenze, che richiede attenzione e ascolto rispetto al proprio stato di salute. Ciò comporta l’affermazione della centralità della persona nella sua interezza fisica, psicologica e sociale. Quindi, riflessione, sulla strutturazione, affiancamento e tutela nella presa in carico della persona.

L’Agone Nuovo e i Lions, presenti e attivi da anni come motore di prassi e coscienza sociale sul territorio Sabatino, organizzano un incontro pubblico dedicato al caldissimo e complesso tema del riordino della sanità locale. Si parlerà del futuro e di quanto realizzato del “Padre Pio”, dei decreti regionali, della fisionomia attuale e possibile della sanità nei vari settori della vita quotidiana. Un dialogo aperto a tutti, nel quale interverranno tutti gli attori, dagli amministratori locali alle associazioni, dai rappresentanti regionali agli operatori sanitari, dai rappresentanti della Asl Rm4 ai singoli cittadini.

Il diritto e la pratica della salute, in piena emergenza. La salute come diritto, la sanità come pubblico servizio, al di là dei tagli alle finanze e degli obiettivi politici. Parliamone tutti insieme, alla pari. Ascoltiamo criticità e necessità. Cerchiamo di trovare insieme risposte e proposte.

ALLA FINE DEI LAVORI

VERRA’ OFFERTO UN PICCOLO INTRATTENIMENTO OFFERTO DALLA FISAR

 

 

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI OTTOBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!