Bracciano, Ospedale Padre Pio: i Sindaci rinunciano al ricorso al Tar

211
“Con l’adozione di un nuovo decreto che contiene una nuova configurazione per l’ospedale di Bracciano, i comuni dell’area rinunciano al ricorso presentato presso il Tribunale amministrativo. La comunicazione è firmata dal sindaco di Bracciano, Giuliano Sala che nella nota di rinuncia precisa che il nuovo decreto recepisce in pieno le proposte dei comuni e supera pertanto le motivazioni alla base del ricorso presso al giustizia amministrativa”. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio.
“Il dialogo e la collaborazione di tutti hanno permesso di superare lo stallo che si era creato – spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – e di prevedere per l’ospedale di Bracciano un ruolo coerente con la programmazione sanitaria regionale in particolare nella rete dell’emergenza. E’ un fatto positivo che restituisce agli abitanti dell’area un servizio efficiente e moderno di cui ringrazio sindaci, operatori e cittadini”.
“Il confronto tra i responsabili della Cabina di regia della sanità regionale e gli amministratori locali ha permesso di superare le divergenze e di trovare una soluzione condivisa e sostenibile per l’ospedale Padre Pio” dichiara Massimiliano Valeriani, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio. “Il nuovo decreto recepirà le proposte avanzate dai sindaci del comprensorio sabatino e consentirà di aprire una stagione di rilancio per il nosocomio di Bracciano, garantendo risorse adeguate e prestazioni sanitari efficaci”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui