Anguillara, caso Mangiapelo: confermati gli arresti domiciliari per Di Muro

94

Svaniscono lentamente i misteri sulla morte di Federica Mangiapelo a circa due anni e mezzo dal tragico epilogo.

La cassazione ha stabilito per il 25enne Marco di Muro, accusato dell’uccisione della sedicenne, l’obbligo degli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio volontario.

E’ stata quindi respinta la richiesta da parte dei legali del ragazzo di annullare la custodia cautelare emessa lo scorso Dicembre.

Ad incastrarlo le false affermazioni e il diatomee, fungo che popola le acque dolci del Lago di Bracciano, ritrovato sui pantaloni. Concreta l’ipotesi dell’annegamento della ragazza.

L’impianto accusatorio contro Di Muro, improntato dalla procura di Civitavecchia e portato avanti dal legale della famiglia Mangiapelo, Andrea Rossi, è forte e stabile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui