Regione. Valeriani: “Tutto pronto per legge su riordino sistema idrico”

207

“La Regione Lazio sta andando verso una conquista storica: l’acqua bene comune, ma soprattutto bene qualitativamente elevato e uguale per tutti i comuni del territorio. La giunta Zingaretti ha raccolto infatti le indicazioni di anni di battaglie per la tutela del diritto dell’universalità di questo bene ed ha tracciato, con la delibera numero 40 del 28 gennaio, le linee guida per una legge innovativa per la riorganizzazione del servizio idrico integrato. Che, si legge nel testo delle delibera citata, ‘deve essere ispirata ai principi di precauzione e di salvaguardia delle aspettative e dei diritti delle generazioni future’, rispondendo per altro ai principi di efficienza, efficacia ed economicità’”.

Massimiliano Valeriani

Così Massimiliano Valeriani, vicepresidente del Consiglio della Regione Lazio, sottolineando che “nella delibera vengono introdotte poi diverse novità. Come ad esempio l’individuazione di un unico ambito territoriale a livello regionale, e non più cinque, e l’istituzione di un ente di ambito regionale, che avrà pieni poteri gestionali e decisionali, e al quale parteciperanno i sindaci di tutti i comuni della regione Lazio, in modo da poter mantenere costante il rapporto tra programmazione e gestione. Infine – conclude Valeriani – attraverso l’attività del garante regionale del sistema idrico integrato, la Regione intende promuovere l’unitarietà degli standard di qualità dei gestori. Questo presupposto renderà possibile il superamento della giungla attuale che vede costi per gli utenti e qualità dell’acqua differenti da provincia a provincia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui