12 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Città metropolitana e il parco dell’Appia Antica

“Le attività della Onlus Ciampacavallo devono essere garantite: sarà massimo il mio impegno politico per salvaguardare un importante servizio ai disabili svolto da una di quelle tante storiche realtà del terzo settore che negli anni hanno supplito alla carenza di servizi pubblici”. Così Tiziana Biolghini, Consigliera Delegata Pari Opportunità della Città metropolitana di Roma Capitale, in merito alla questione relativa alla vendita in corso dei terreni del Parco Appia Pignatelli appartenenti all’Istituto Gerini. Al momento sono stati sottoscritti i contratti preliminari con privati per oltre sei milioni di euro, e la permanenza della Onlus – che regolarmente versa un canone a prezzo calmierato – all’interno dell’area non è ancora garantita, nonostante le rassicurazioni verbali dei futuri proprietari e degli assessori regionali coinvolti.

La Onlus da oltre 30 anni gestisce il centro diurno per disabili, con attività che vanno dalla cura dell’area dell’Olivetaccio, di grande rilevanza storica e naturalistica, all’ippoterapia. Sono 1200 i soci della Onlus, dei quali oltre 720 con gravi disabilità. Auspichiamo che l’Assessore  regionale all’Agricoltura e Bilancio Righini possa esercitare il diritto di prelazione, facendo prevalere l’interesse pubblico e il valore sociale delle attività di Ciampacavallo, per il bene delle famiglie, degli assistiti e dei lavoratori coinvolti. Anche se restasse sul territorio, un eventuale aumento del canone sarebbe impossibile da sostenere. Agiremo in ogni direzione possibile per tutelare una realtà che tutt’oggi è a tutti gli effetti parte integrante del sistema sanitario pubblico: l’improvviso venir meno delle attività di assistenza a disabili anche gravi, effettuate oggi grazie alle convenzioni con le ASL, getterebbe intere famiglie nel caos. Faremo di tutto per impedire che questo accada”.

Ultimi articoli