31 Gennaio, 2023
spot_imgspot_img

Dedicato a chi tra affogare e galleggiare sceglie di volare

15 gennaio 2023…prima presentazione di un libro, scritto da Matilde Mattei, che ci accompagna in un viaggio che racconta la vita di un ragazzo, come tanti, che sogna, sperimenta e vive ogni giorno con una rara consapevolezza, per la sua giovane età .

Mi chiamo Luca, e sono stato un combattente, questo il titolo di una vita, passata troppo velocemente ma che ha lasciato una traccia importante e un messaggio che con coraggio e tanta forza di condivisione, stanno portando avanti i genitori, Maria Pia e Alberto. Una prefazione d’eccellenza per questo libro da parte di Fa.Ro, Associazione presente sul territorio che ne sostiene la pubblicazione, sposandone l’essenza, che ha dato vita alla stessa associazione, frutto della trasmutazione del dolore di una perdita, in qualcosa di veramente prezioso da mettere al servizio del mondo.

Tutto questo è possibile e la presentazione di ieri è un ulteriore testimonianza di quanto l’Amore, quello con la A maiuscola, quello che ha una connotazione universale, quando circola ha una potenza che supera tutto, anche quella che noi chiamiamo morte che forse, altro non è che un passaggio a qualcosa di diverso, come ci suggerisce la canzone scelta, ieri,  per aprire la presentazione di questo libro.

La fisica quantistica e le ultime scoperte delle neuroscienze sembrano aprire la porta a qualcosa che può in qualche modo dare una spiegazione più scientifica, di uno spazio senza tempo, una dimensione parallela in cui potrebbe esistere il proseguimento di una vita che prende altra forma.

Questa è una ipotesi.

Quello che invece è successo ieri è una splendida realtà, oggi già storia, di un condivisione e di un processo di elaborazione che come scrivono i genitori di Luca, si sviluppa sulla base di una necessaria accettazione, ma non alla rinuncia dell’idea che questa loro esperienza condivisa non abbia un seguito.

E questo non accadrà.

La storia di Luca, come tante altre “ordinarie storie di piccoli e grandi eroi”, verrà portata avanti proprio perché racchiude un messaggio importante di vita e d’amore per l’intera umanità. Uno Spazio per te, progetto nato nella fertile terra di Bracciano nel 2017, ha collaborato con un piccolo contributo alla promozione di questo libro, e io come referente del progetto mi sento onorata di esserci stata e di aver sostenuto , insieme a Fa.Ro, questa iniziativa, in un ottica di cooperazione, che spero possa essere esempio e opportunità di una modalità di relazione, sempre maggiormente presente nella comunità, che attraverso la condivisione , può sostenere con uno spessore diverso, tutto ciò che nella vita naturalmente accade.

“Signori il vero nemico non è la morte: vogliamo combattere la malattia? Combattiamo la più terribile di tutte, l’indifferenza” cita una celebre frase del film Pacth Adam. E allora credo proprio di poter dire che ieri abbiamo vinto. Grazie a tutte le persone che erano presenti e che hanno reso possibile questa vittoria.

Grazie ai protagonisti principali di questo incontro che sono stati il CORAGGIO e l’AMORE, in tutte le loro forme; nel vivere, nel portare avanti sogni e desideri, nello scrivere, nella presenza e nella condivisione.

Grazie al presidente di questo giornale, Giovanni Furgiuele,  che è sempre molto presente e attento a sostenere iniziative che possano migliorare il nostro modo di stare al mondo.

Grazie Luca

Il libro sarà a breve disponibile in diversi punti vendita a Bracciano. Il ricavato verrà devoluto al Policlinico A.Gemelli per la ricerca.

Rosaria Giagu, dottoressa

 

Ultimi articoli