30 Gennaio, 2023
spot_imgspot_img

Spazi aperti al Wegil dall’8 dicembre all’8 gennaio

Dall’8 dicembre all’8 gennaio, il WeGil di Roma, hub culturale della Regione Lazio gestito da Laziocrea a Trastevere, ospita una serie di eventi legati alle festività natalizie. Si parte, giovedì 8 dicembre con la festa dell’albero del WeGil,a cura di Saltimbanco Animazione, una gioiosa festa per aspettare il Natale! Laboratori, addobbi e decorazioni per fare tutti insieme l’albero del Wegil. E in attesa dell’arrivo del vero Babbo Natale, balli di gruppo, intrattenimento, spettacoli di magia, letterine, carretti di popcorn e zucchero filato…Venerdì 9 dicembre, a cura di Scienza Divertente, Avventura Scientifica Glaciale. Due simpatici elfi-scienziati raccontano ai bambini di quando Babbo Natale ha chiesto il loro aiuto per cercare alcuni materiali necessari per costruire i giocattoli e si sono ritrovati in una foresta incantata. Per fortuna sono elfi scienziati, e hanno saputo superare tutte le difficoltà con l’aiuto della scienza! In un’ambientazione tipicamente natalizia, i bambini si avvicineranno in modo divertente e coinvolgente a fenomeni chimici e fisici come, ad esempio, i passaggi di stato della materia. Sabato 10 dicembre, Pilates on Air, a cura di Giorgio Iacono. Un progetto itinerante e armonioso che ha l’obiettivo di diffondere la cultura di questa disciplina fuori dalla routine della palestra, attraverso incontri di un’ora in cui si scopriranno i benefici di questa disciplina. Per questioni igienico sanitarie i partecipanti dovranno essere dotati di proprio tappetino ed è consigliabile una tenuta comoda e sportiva, la lezione sarà tenuta a piedi scalzi o con calzini antiscivolo.  Per andare incontro alle esigenze  dei genitori, nello stesso orario è previsto un laboratorio per bambini che impareranno divertendosi, in attesa che la loro mamma o il loro papà finiscano la lezione.

Sabato 10 dicembre, Un Mondo a Colori, a cura di Scienza Divertente, tantissimi esperimenti divertenti e super colorati, tra chimica e fisica, legati dal filo conduttore dei colori. Siete pronti a sperimentare? Sempre sabato 10 dicembre, l’ho fatto io… con i miei genitori: i biscotti di Natale, laboratorio di pasticceria per bambini dai 4 ai 10 anni realizzato per far vivere ai più piccini il piacere e l’orgoglio di creare dei dolci su misura per il Natale, a cura di Arsial con il supporto di Agro Camera. Guidati da uno chef, e con l’aiuto di mamme o papà, potranno, infatti, mettere le mani in pasta per preparare i dolci natalizi più golosi. Ogni bambino accompagnato da un genitore avrà una sua postazione completamente attrezzata. Domenica 11 dicembre, visita guidata al WeGil e al quartiere Trasteverea cura di Open City Roma. La visita sarà l’occasione per conoscere una delle opere più interessanti dell’architettura razionalista italiana. Opera giovanile dell’architetto Luigi Moretti l’edificio, progettato nel 1933 come Casa della gioventù italiana del littorio, si inserisce in un contesto urbano di particolare interesse architettonico. Partenza da Largo Ascianghi, tour nei dintorni toccando i punti di maggiore rilievo, ritorno a Largo Ascianghi. Domenica 11 dicembre, Menu di Natale, laboratorio a cura di Arsial con il supporto di Agro Camera. Il menù più importante dell’anno: idee e trucchi per arrivare pronti al Natale. Un laboratorio pratico dedicato ai grandi e agli appassionati che potranno cimentarsi attivamente nei piatti delle feste proposti da uno chef professionista. Per le mamme e i papà che porteranno i loro bimbi, ci sarà uno spazio per intrattenerli e farli giocare, mentre loro faranno il laboratorio.

Da replicare a casa a Natale creando un’atmosfera magica tra profumi e sapori della tradizione. Ogni partecipante avrà una sua postazione completamente attrezzata. Sempre domenica 11 dicembre, Big Babol Circus di Daniele Antonini. Il Grande Daniele Antonini si esibirà in un esilarante spettacolo che terrà grandi e piccini senza fiato in un alternarsi di magie comiche, giocolerie, e tante emozionanti sorprese. Mercoledì 14 dicembre, Un Magico Natale. Spettacolo di clownerie e bolle di sapone a cura di Salvatore Bandiera.

È la Vigilia di Natale. Elfo Ciambella cerca di verificare se tutti i regali sono pronti, ma quando scocca la mezzanotte si accorge che un pacco è rimasto al Polo Nord. Ma questo è un pacco speciale perché è dedicato proprio a Babbo Natale… Che cosa succederà? Venite a scoprirlo. Dopo lo spettacolo, laboratorio creativo nel quale i bimbi scriveranno la letterina. Arriverà dunque Babbo Natale in persona e i bimbi potranno consegnargli le letterine appena create e fare una foto con lui. Giovedì 15 dicembre, Natale con Salvador Dalì, a cura di Informadarte. Preparatevi a un Natale surrealista: indagheremo il fantastico mondo del pittore con i baffi all’insù per creare le cartoline di Natale ispirate dal genio del surrealismo. Un laboratorio di Natale per fare degli auguri fuori dall’ordinario!  Venerdì 16 dicembre, Drums of WeGil, a cura di Lorenzo Rompato.La comunità che si ritrova insieme per giocare, comunicare, costruire un successo attraverso una orchestra estemporanea di tamburi e percussioni. Un evento di musica ritmica dove non ci sono spettatori, ma solo partecipanti di qualsiasi tipo, che contribuiscano alla trasformazione di un gruppo di individui in un organismo interattivo, produttivo e scevro di conflitto. Sabato 17 dicembre, nuovo appuntamento con Pilates on air. Sabato 17 dicembre, Aria Fantastica, a cura di Scienza Divertente. Non si vede… ma c’è! E lo dimostreremo insieme! Scopriremo che l’aria ha delle proprietà sorprendenti e inaspettate! Sabato 17 dicembre, di nuovo l’ho fatto io…con i miei genitori: i biscotti di Natale. Sabato 17 dicembre, Maya Hottarek e Tobias Koch, a cura di Gandhara. Un evento che connette Roma con la Svizzera, attraverso la collaborazione con giovani artist*, in residenza rispettivamente all’Istituto svizzero di Palermo (Palazzo Butera) e all’Istituto svizzero di Roma. Questi presenteranno i loro progetti e la loro ricerca musicale. I due artisti, Maya Hottarek (Palazzo Butera) e Tobias Koch (Istituto Svizzero) realizzeranno una sessione d’ascolto meditativa e interattiva. Successivamente a chiudere la serata un dj set di un dj romano, per contribuire all’interscambio. Domenica 18 dicembre, Menù del cenone di Capodannolaboratorio a cura di Arsial con il supporto di Agro Camera. Il menù di fine anno: idee e trucchi per arrivare pronti al Cenone. Un laboratorio pratico dedicato ai grandi e agli appassionati che potranno cimentarsi attivamente nei piatti delle feste proposti da uno chef professionista. Da replicare a casa il 31 dicembre creando un’atmosfera magica tra profumi e sapori della tradizione. Ogni partecipante avrà una sua postazione completamente attrezzata. Per le mamme e i papà che porteranno i loro bimbi, ci sarà uno spazio per intrattenerli e farli giocare, mentre loro faranno il laboratorio. Domenica 18 dicembre, Zeppanik, show di Daniele Pinzi. Il mondo del circo arriva al Wegil con uno show per grandi e piccini all’interno del quale è proposto Zeppanik show. Giocoleria, equilibrismo, escapismo, magia, emozioni, interazioni…il tutto mescolato con la clownerie. Palline, coltelli, scale in equilibrio, costruzioni instabili, gag esilaranti e, come se non bastasse, l’Uomo Palloncino! Martedì 20 dicembre, pasticcioneria di Natale. Spettacolo teatrale interattivo a cura di Luca Laviano. ll Natale è alle porte e in tutto il mondo fervono i preparativi per la festa più attesa dai bambini. Tuttavia, nella cucina del famoso chef Franz Von Strüdel, la sua assistente, Maria Rosa Cremosa, è in difficoltà: lo chef arriverà a momenti e lei ha dimenticato di riempire la dispensa e il frigorifero! Per fortuna accorrono in suo aiuto dei piccoli aiutanti, i bambini, che, assieme a Maria Rosa, tenteranno di dissuadere lo chef dal cucinare le sue bizzarre pietanze prese direttamente dal suo best seller di cucina: “Strüdel a colazione, pranzo e cena. Spettacolo coinvolgente e molto interattivo, che farà divertire piccoli e grandi. A seguire animazione con i bambini. Mercoledì 21 dicembre, Bastoncino. Lettura animata a cura di Salvatore Bandiera. Bastoncino è una lunga avventura, che vede come protagonista un piccolo pezzo di legno che dimora felice nell’incavo di un albero con tutta la sua famiglia, almeno fino al giorno in cui, correndo felice per il giardino, viene afferrato da un cagnolino che si trova a passare di lì. Bellissima storia che insegna ai bambini ad ascoltare e farsi ascoltare. A seguire laboratorio creativo, a tema natalizio, con Elfo Ciambella ed Elfa Valentina. Giovedì 22 dicembre, Pralina e Bignè, spettacolo di Burattini a cura di Salvatore Bandiera. Cosa potrebbe accadere se due dei migliori elfi di Babbo Natale si trovassero a dover impacchettare qualcosa che non avevano mai incartato prima? E se nel tentativo di trovare il modo per farlo qualcosa non andasse nel modo corretto? L’elfetta Pralina verrà erroneamente travolta dalla magia oscura natalizia che la farà divenire saltuariamente cattiva, mentre il fratello Bignè dovrà cercare di portare a termine il suo compito. Riusciranno i nostri elfi a terminare la loro missione e a trascorrere ancora una volta un buon Natale? Servirà l’aiuto di tutti i bambini presenti! A seguire laboratorio creativo, a tema natalizio e animazione con Elfo Ciambella ed Elfa Valentina, che giocheranno e balleranno con i bambini, donandogli, infine, una bella scultura di palloncini. Venerdì 23 dicembre, Tutti i Colori di Babbo Natale, spettacolo teatrale a cura della Compagnia Pantegano. Babbo Natale è in crisi di mezza età… e quindi decide di mettersi in forma… ma chi può aiutarlo? La Befana? I suoi assistenti Elfi? O forse gli amici Harry Potter, Merlino e Mary Poppins possono fare un incantesimo e trasformarlo in un bel fusto? Le magie, però, hanno un effetto sbagliato e i bambini non lo riconoscono più. Cosa fare per ritornare come era prima? Arriverà dunque Babbo Natale in persona e i bimbi potranno consegnargli le letterine e fare una foto con lui. Martedì 27 dicembre, una vita a colori. Catturare i colori, le forme e i suoni del mondo: questo cercava di fare la grande Sonia Delaunay, fondendo vita e arte. Come l’artista che “lasciava parlare i colori”, durante il laboratorio tutti i sensi dei partecipanti formeranno un unico vortice e ci sembrerà di poter udire e sentire le diverse cromie. Sempre, martedì 27 dicembre, concerto Coro Gospel con 7 Hills Gospel Choir, diretto da Gianluca Buratti, una realtà ormai consolidata nel panorama corale Gospel italiano e capitolino, propone uno spettacolo che spazia dai brani della tradizione spiritual al gospel contemporaneo ad incursioni nel mondo pop per concludersi con una fantasia di brani della tradizione natalizia, cercando sempre il fondamentale coinvolgimento del pubblico. Venerdì 29 dicembre, Una Festa Speciale, a cura di L’ora di libertà. Come si festeggia nelle storie? Scopriremo insieme le più strane e particolari raccontate negli albi illustrati e realizzeremo uno spara coriandoli fai date per colorare il nostro Capodanno. Martedì 3 gennaio, Zampa e la magia del Natale con il mago Lollo. Il Natale è appena passato e Babbo Natale ha necessità di avere in squadra nuovi Elfi. Il Mago Lollo è l’insegnante di magia degli Elfi, che si esibiranno a colpi di bacchette magiche e gag strampalate e saranno i bambini chi di loro potrà far parte della squadra degli Elfi di Babbo Natale. Chi vincerà? Prima dello spettacolo i bambini costruiranno con materiali di riciclo la propria bacchetta magica. Mercoledì 4 gennaio, ritorna Drums For WeGil. Giovedì 5 gennaio, Una Nuvola Nera di Farfalle: Carlos Amorales. Questo incontro sarà dedicato alla scoperta dell’opera dell’artista contemporaneo Carlos Amorales, attualmente in mostra al Chiostro del Bramante nella mostra Crazy. Analizzeremo con i bambini l’opera Black Cloud, nuvola nera, interamente realizzata con centinaia di piccole farfalle nere disposte in modo da formare dei grandi sciami. Giocheremo con delle immagini di farfalle che i bambini ritaglieranno e incolleranno per creare personali nuvole di farfalle e infine realizzeranno insieme un’opera collettiva! Venerdì 6 gennaio, Festa della Befana. L’epifania tutte le feste si porta via…. E il Wegil propone una giocosa festa dedicata alla più dolce delle vecchine…la Befana! Tra laboratori, spettacoli, giochi per i più piccini con zucchero filato e popcorn e tante sorprese…Sabato 7 gennaio, Dove vanno a finire gli alberi di Natale.Partendo dalla lettura di una poesia di Bruno Tagnolini i bambini scivoleranno tra i boschi candidi e silenziosi del Natale per poi creare un manifesto che avrà da un lato ci la poesia e dall’altro un paesaggio di colori e luci con la tecnica del collage e del disegno, e tanti alberi natalizi, tutti diversi, tutti unici per essere di nuovo immersi nei boschi tra le montagne.

Laboratorio per bambini tra 4 e 10 anni. A chiudere questo mese di eventi al WeGil, domenica 8 gennaio, la visita guidata al WeGil e al quartiere Trastevere.

“WeGil, in questi anni, è diventato il simbolo della rigenerazione urbana che la Regione Lazio ha portato avanti con un duro lavoro costruito un giorno dopo l’altro. Spazi dedicati all’aggregazione che portano con sé un’idea di società solidale, luoghi della cultura che per Natale si riempiono di eventi e contenuti di qualità straordinaria”, ha commentato Daniele Leodori, Presidente Vicario della Regione Lazio.

“Anche in questa occasione il WeGil conferma la sua funzione di hub culturale in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico di tutte le età e dai gusti diversi. Si tratta della manifestazione pratica di una volontà per la quale il WeGil è stato concepito dalla Regione Lazio, che attraverso la sua riapertura, della quale siamo orgogliosi, ha voluto donare uno spazio di incontro e confronto alla città”, commenta Luigi Pomponio, Presidente di LAZIOcrea.

“Un mese di appuntamenti gratuiti per tutte le età per celebrare le feste: attività per famiglie, laboratori, momenti dedicati al benessere psicofisico delle persone, arte, momenti performativi, enogastronomia, musica. Una proposta che rispecchia la vocazione più profonda del WeGil: un luogo aperto e polivalente, dove le cittadine e i cittadini possano ritrovarsi e sentirsi parte di una comunità, in uno spazio pensato per coltivare i propri interessi”. Conclude Lorenzo Sciarretta, Delegato alle Politiche Giovanili e Culturali della Regione Lazio.

Ultimi articoli