Associazione “Daje de Alberi” l’impegno per una Roma più green

410

di Erica Trucchia
In una società sempre più frenetica e inverosimilmente priva di interesse verso l’ambiente che la circonda, si sente il bisogno di un cambiamento radicale prima degli irreversibili e importanti impatti che il cambiamento climatico già in parte comporta. È proprio da questa consapevolezza rivolta al futuro green che nasce a Roma l’associazione di tutela ambientale “Daje de Alberi”
“Daje de Alberi” è un progetto di riforestazione e rigenerazione per la città metropolitana di Roma Capitale basato sul bene comune e sulla bellezza “– Afferma Lorenzo Cioce, il suo fondatore.
L’Associazione dopo il successo della prima raccolta fondi in Via Lanciani, vuole donare nuovi alberi per il quartiere Nomentano e per il quartiere Pietralata a Roma.
Il progetto verrà realizzato in collaborazione con il Servizio Giardini di Roma Capitale. Gli alberi saranno messi a dimora durante il prossimo autunno-inverno nel rispetto del loro ciclo vegetativo.
Si punta, per ora, a raccogliere 5mila euro, che saranno necessari per acquistare gli alberi, metterli a dimora e prendersene cura. Passaggio necessario per assicurare la sopravvivenza delle piante.
“In un momento di grande difficoltà economica, sociale e ambientale – sottolinea Cioce – lanciare un messaggio di condivisione, di comunità e di entusiasmo crediamo sia fondamentale per la città. Siamo sul territorio e coinvolgiamo i cittadini in un progetto visionario il cui esito genera bellezza, decoro, condivisione, socialità e gioia. Noi ci crediamo e puntiamo a organizzare un grande evento in autunno mettendo a disposizione tutte le nostre risorse e la generosa creatività dei nostri sostenitori”.
Intanto grazie ai primi contributi di diversi sostenitori la raccolta fondi è già partita e ha superato quota 1500 euro con diverse donazioni da altre regioni. “Ogni singolo gesto conta per donare bellezza e ossigeno a Roma e al pianeta” è l’invito del giovane presidente dell’associazione Lorenzo Cioce ai cittadini non solo della Capitale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui