Foggia, disabile suicida, vittima del bullismo

95

Ci sarebbero presunti episodi di bullismo e cyberbullismo dietro il suicidio di Marco Ferrazzano, il 29enne disabile di Foggia scomparso lo scorso 22 gennaio, stesso giorno in cui si è lanciato sotto un treno. Ne sono convinti i parenti della vittima e il legale della famiglia, che ha annunciato una denuncia. Il cerchio si stringe intorno ad alcuni video comparsi sui social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui