Bullismo Ancona, botte e minacce di morte a 8 ragazzini. Arresti

219

Cinque misure cautelari in carcere nei confronti di ragazzi tra i 16 e i 18 anni con l’accusa di stalking ed estorsione aggravata

Ancona, 19 ottobre 2020 – Una maxi inchiesta con risvolti clamorosi. E’ quella condotta dalla Procura dei Minori di Ancona che nelle ultime ore ha dato esecuzione a cinque misure cautelari in carcere nei confronti di ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni con l’accusa di stalking ed estorsione aggravata.

I dettagli sono stati illustrati poco fa dal procuratore dei minori di Ancona, Giovanna Lebboroni. Tredici le persone complessivamente indagate, ma nei confronti di cinque gli indici di colpevolezza erano tali da richiederne la reclusione. Vessazioni reiterate a danno di altri ragazzini, per l’esattezza otto di cui 4 minorati psichici, avvenute all’interbo delle scuole, nelle piazze e nelle vie di maggiore aggregazione di Ancona.

Le indagini, iniziate alla fine del 2019, sono state concluse a luglio di quest’anno. Le vittime erano completamente soggiogate dai loro coetanei: venivano derubate, picchiate, minacciate di morte. “Questa è la fine che farai, ti mettiamo la testa in un sacco così non respiri più”, una delle tante minacce raccolte in mesi di indagini dagli investigatori della squadra mobile di Ancona. Il quadro accusatorio mette i brividi, soprattutto per la giovanissima età dei protagonisti.

(Il Resto del Carlino)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui