LAGONE

Segnale TV, la RAI risponde a Cerveteri: “conosciamo le problematiche. Ci stiamo adoperando alla loro risoluzione”

Segnale TV, la RAI risponde a Cerveteri: “conosciamo le problematiche. Ci stiamo adoperando alla loro risoluzione”
Settembre 23
11:38 2020

A seguito della nota formale inviata dal Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, l’Azienda della TV di Stato risponde sulle segnalazioni

Dopo il sopralluogo effettuato da MEDIASET, anche la RAI – Radio Televisione Italiana, risponde alla lettera ufficiale inviata lo scorso mese di agosto dal Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, con le quali rappresentava le numerose segnalazioni della cittadinanza sulla cattiva ricezione del segnale televisivo nelle varie zone del territorio.

Ieri, martedì 22 settembre, la nota da parte della TV di Stato, che informa l’Amministrazione comunale di essere già al corrente delle problematiche tecniche che impediscono la corretta ricezione dei segnali RAI e che si sta adoperando alla loro risoluzione.

Nel dettaglio, l’azienda informa che il problema non è di facile risoluzione e che è dovuto principalmente alla particolare orografia del territorio, che soprattutto nel periodo estivo favorisce l’insorgere di fenomeni di anomala propagazione del segnale digitale. Il quadro del comparto radiotelevisivo molto instabile per via del passaggio al nuovo formato di diffusione digitale terrestre di seconda generazione (DVB T2) e il nuovo Piano di assegnazione delle frequenze e della conseguente pianificazione economica però, non consentono nel breve periodo un intervento definitivo per il superamento delle problematiche evidenziate.

“Seppur non di competenza del Comune, abbiamo accolto e portato all’attenzione degli organi deputati le segnalazioni dei cittadini, facendolo in maniera ufficiale – ha detto il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – oggi, dopo appositi sopralluoghi corredati da risposte su carta intestata, abbiamo un quadro più chiaro della situazione ed abbiamo accesso l’attenzione su questa tematica molto sentita dalla cittadinanza all’interno delle aziende televisive. Nel rispetto del nostro ruolo, continueremo a monitorare la situazione e a portare avanti nelle sede opportune le segnalazioni dei cittadini. Con l’occasione, ringrazio entrambe le aziende per la prontezza con la quale hanno subito dato seguito alla nostra richiesta di informazioni, inviando proprio personale specializzato nel nostro territorio”.

La RAI ricorda infine che è attiva la piattaforma satellitare gratuita Tivùsat che permette la fruizione dell’intera programmazione del servizio pubblico insieme ad altri canali nazionali ed esteri. Per maggiori informazioni, www.tivusat.tv. Disponibile sempre gratuitamente anche la piattaforma “RaiPlay”.

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI SETTEMBRE 2020!

Iscriviti alla Newsletter!