LAGONE

Aereo nel Tevere: ritrovato il corpo di Daniele Papa

Aereo nel Tevere: ritrovato il corpo di Daniele Papa
maggio 27
04:54 2020

Complicate le operazioni di recupero del velivolo, ritrovato a dieci metri di profondità

Le speranze di trovarlo in vita erano ridotte al minimo.

E’ stato individuato nel pomeriggio di martedì il corpo di Daniele Papa, l’allievo pilota scomparso nelle acque del Tevere assieme al piccolo aereo precipitato nel fiume poco dopo il decollo dall’aeroporto dell’Urbe.

Ventitre anni da compiere il prossimo 8 di agosto, residente a Cerveteri, è stato proprio il Sindaco Alessio Pascucci a dare l’amara notizia:

“Daniele non ce l’ha fatta. Abbiamo sperato fino all’ultimo momento, ma purtroppo ci è arrivata la notizia che non avremmo mai voluto ricevere. Non credo che nessuna parola sia possibile in un momento come questo. Voglio mandare a nome di tutta la comunità di Cerveteri le più sentite condoglianze e un caloroso abbraccio ai genitori e alle persone che lo conoscevano e gli volevano bene”.

Daniele Papa, allievo pilota di 23 anni, amava volare, diventare pilota era il suo sogno. Ieri, durante l’esercitazione di un volo, il piccolo aereo su cui viaggiava alle ore 15,30 è precipitato nel Tevere e si è inabissato.

Il corpo del giovane è stato trovato dai sommozzatori dei vigili del fuoco dopo aver individuato il relitto nella notte. Da quanto si apprende Daniele Papa aveva la cintura attaccata, ed era seduto al posto dell’allievo all’interno della cabina del Diamond, fatto che confermerebbe la circostanza secondo cui a causarne il mancato salvataggio sia stata la mancata apertura della cintura di sicurezza.

Gli uomini del Nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco, dopo aver individuato il biposto con all’interno Papa sul fondale del fiume a una profondità di circa 10 metri, hanno quindi  cominciato le operazioni propedeutiche per il recupero del velivolo.

A rendere tutto più difficile, la scarsa visibilità subacquea e la presenza di melma e rifiuti sul fondale del fiume. Sul posto presente la Polizia di Stato, il Magistrato di turno ed i familiari del 23enne.

A ricordare il giovane la sorella Isabella su Instagram:

Fratellino mio sei stato un fratello impeccabile, d’oro, serio, sempre pronto a sostenermi. Non ti meritavi tutto ciò piccolo mio. Ti vorrò bene per sempre“.

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *