LAGONE

Roma, rischio contagi emergenza giovani: dai pub alla fila per le scarpe “assembramenti pericolosi”

Roma, rischio contagi emergenza giovani: dai pub alla fila per le scarpe “assembramenti pericolosi”
maggio 22
14:26 2020

REPUBBLICA

Un appuntamento al beer shop più vicino o a Ponte Milvio, per rivedersi di persona dopo essersi scritti e videochiamati per due mesi. Oppure di fronte a un negozio di sneakers, scarpe da ginnastica a edizione limitata. Anche a costo di esporsi al rischio di assembramenti, a caccia di un pizzico di normalità i ragazzi si sono ripresi le strade. Poco importa del coronavirus a chi forse si sente già ora, senza vaccino, immune al contagio. Con mascherine a intermittenza, chiacchierando a distanza ravvicinata, i giovani romani si sono riappropriati della città. Chi per una passeggiata, chi per rinnovare l’armadio, hanno riscoperto i centri commerciali. Persino il centro storico svuotato di turisti.

Ieri, tanto per fare un esempio, in 50 si sono ritrovati in via del Vantaggio per provare a mettere le mani su una delle 20 Nike a edizione limitata riservate soltanto ai clienti più tenaci.
L’appuntamento e l’invito a mettersi in coda con il coronavirus ancora a piede libero, lanciati mercoledì dall’account di Holypopstore su Instagram, hanno lasciato subito interdetti diversi utenti: ” Non la scelta migliore data la situazione attuale. A volte il buon senso dovrebbe prevalere e invece… ” . L’evento, però, è andato comunque avanti. Prima con i ragazzi sparpagliati in strada, per almeno un’ora gomito a gomito, alcuni senza mascherina. Poi, allo scoccare delle 18 ( ora X per l’inizio delle vendite) e davanti ai cronisti, con una fila più composta.

Tag
Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI IL NUMERO DI APRILE 2020!

Iscriviti alla Newsletter!