M5S su emergenza sociale: si arrivi subito alla costituzione del Consorzio del Distretto Socio Sanitario.

207
M5S su emergenza sociale: si arrivi subito alla costituzione del Consorzio del Distretto Socio Sanitario.
In questi giorni è esploso in tutto il suo dramma il problema dei tagli ai servizi sociali, rivolti soprattutto ai cittadini diversamente abili di Ladispoli.
Una crisi causata dai tagli di Zingaretti, dall’incapacità del Distretto di usare anche gli scarsi fondi regionali, dall’aumento della popolazione in difficoltà sul nostro territorio, dall’evasione ed elusione fiscale che svuota le casse comunali, la cronica incapacità di accedere a fondi e bandi europei il tutto moltiplicato dalla inadeguatezza ed insipienza dei nostri amministratori locali.
Un problema che sul nostro territorio sarebbe scoppiato prima o poi ma che ha subito un’accelerazione quando la giunta uscente, il PD di Paliotta e Pierini, nel 2017, in prossimità delle elezioni amministrative, azzerò il bilancio sul sociale, tagliando di circa 1 milione di euro i fondi, promettendo di ripristinare le somme una volta vinte le elezioni. Il resto è storia recente, con l’amministrazione attuale che ha rincorso le emergenze,prima rinegoziando tutti i mutui del Comune con Cassa Depositi e Prestiti per poter rimediare poco più di 500 mila euro nel bilancio 2017, operazione finanziaria che ai cittadini di Ladispoli costerà fino al 2038 svariati milioni di euro,poi seguendo la facile via dei tagli.
Come Movimento 5 Stelle di Ladispoli chiediamo che finalmente si guardi al sociale sviluppando una strategia di lungo periodo che risolva strutturalmente le necessità territoriali e chiuda la stagione delle “emergenze” sulle spalle delle famiglie in difficoltà. La soluzione potrebbe essere proprio la strada indicata dalle normative, realizzando finalmente un Consorzio che gestisca in autonomia il Distretto Socio Sanitario, così come previsto dalla Legge Regionale n°11 del 2016 e dal Piano Sociale Regionale (DGR N.1/2019). Un organismo che prenda in carico i servizi sociali dei comuni di Ladispoli e Cerveteri, l’attuale distretto socio sanitario, i servizi offerti dalla ASL locale.
“In questo modo avremo un organismo unico a gestire i tanti servizi erogati da strutture diverse sul territorio, che ottimizzi le risorse economiche e realizzi un piano di vita per ogni singola persona che necessita di assistenza.” – afferma Antonio Pizzuti Piccoli, capogruppo M5S in consiglio comunale – “ Inoltre il consorzio costituito sarebbe autonomo rispetto ai due comuni ed alla ASL, e potrebbe mettere in pratica azioni di reperimento fondi (bandi europei, convenzioni, ecc.) che oggi i vari enti separatamente non sono in grado di fare, aumentando le risorse a disposizione sul territorio”.
Nei prossimi giorni il M5S proporrà, in Commissione consiliare, la costituzione di un tavolo di lavoro aperto a tutte le forze politiche del territorio, a tutte le associazioni del settore, alle forze sindacali, perché questo percorso sia condiviso con tutti e si possa accelerare il processo di costituzione del consorzio di gestione del distretto socio sanitario.
Così Ladispoli potrà finalmente dare dignità a chi ha bisogno senza lasciare indietro nessuno.
MoVimento 5 Stelle Ladispoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui