LAGONE

Oggi Bracciano festeggia il suo santo patrono

Oggi Bracciano festeggia il suo santo patrono
gennaio 20
11:49 2019

Cinzia Orlandi

Per molti abitanti di Bracciano passa quasi inosservato, a volte sottosilenzio, quel giorno rosso sul calendario, ma il 20 gennaio ricorre, per la cittadina lacustre, la festività del santo patrono, San Sebastiano. Una giovane guardia romana che, venne martirizzata con i colpi di tante frecce, su ordine dell’imperatore Diocleziano, per avere difeso la fede cristiana. Il santo, patrono dei giovani e della Polizia Locale, è stato poi eletto come patrono di Bracciano perché, secondo un’antica legenda, lui sarebbe apparso a Vigna di Valle, intorno al 1400, indicando la cittadina, come luogo in cui rifugiarsi per scappare dalla peste, che in quel periodo stava uccidendo molte persone a Roma e dintorni. Nella cittadina lacustre sono tanti i luoghi in cui si trovano opere artistiche, raffiguranti il santo e vedendole tutte è possibile fare un interessante viaggio nella cittadine, che unisce fede, arte e storia: nel Duomo è possibile ammirare la pala d’altare di Giacinto Gimignani, che raffigura proprio la storia di come il santo divenne il patrono di Bracciano. Dal Duomo si scende verso il vecchio ospedale, in antichità il lazzaretto che accoglieva forestieri ed appestati, qui, nella cappella dedicata al santo, è nascosto un affresco di Antoniazzo Romano, dove si distingue San Sebastiano. Camminando poi fino alla chiesa del Riposo, verso il lago, troviamo ancora un affresco con il patrono. Risalendo verso il paese, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Novella, a parlare del santo c’è un arazzo, situato sopra il portone d’ingresso. Infine anche le sale del Castello Odescalchi offrono una tavola raffigurante San Sebastiano. Domenica 20 gennaio in onore del patrono ci saranno delle celebrazioni solenni proprio in Duomo, alle 11.30 ed alle 18.00. Il patrono quest’anno, per la prima volta, sarà festeggiato anche nelle scuole comunali, dove è stato predisposto, su delibera dell’Amministrazione Comunale, un apposito menù.

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *