LAGONE

Gli Alunni della Corrado Melone accolti a Montecitorio da un applauso

Gli Alunni della Corrado Melone accolti a Montecitorio da un applauso
ottobre 21
11:25 2018

Il giorno 11/10/2018 noi ragazzi delle classi 2H, 2I e 3P dell’Istituto Comprensivo “ Corrado Melone”, ci siamo recati a Palazzo Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, accompagnati dai professori Specchi, Nobile, Barboni, Garbetta e Di Girolamo.

Questa uscita è stata organizzata per farci comprendere appieno le funzioni del Parlamento italiano e per farci conoscere uno dei palazzi fondamentali della storia della nostra Repubblica, nata il 2/06/1946 con il consenso dei cittadini italiani, comprese, per la prima volta, anche le donne. In realtà con questa visita abbiamo concluso un percorso iniziato in prima media che aveva come obiettivo quello di farci osservare da vicino le sedi che ospitano le più alte cariche istituzionali, in modo da farci sentire più vicini alle Istituzioni dello Stato a cui apparteniamo. Siamo partiti da Ladispoli alle ore 8.30, ci siamo diretti in pullman a Roma, che ci ha lasciati sul Lungotevere all’altezza di Piazza Navona dove abbiamo fatto colazione e dove la prof.ssa Garbetta ci ha spiegato la storia della piazza e delle sue fontane. Da lì a piedi abbiamo raggiunto Piazza della Rotonda per continuare fino a Piazza del Parlamento dove siamo entrati con le indicazioni della nostra guida, che ci ha fatto sottoporre a dei controlli di sicurezza, dopo abbiamo dovuto depositare tutti i nostri effetti personali in un armadio. Purtroppo non c’è stata concessa l’opportunità di scattare foto! Successivamente siamo stati accompagnati in una saletta per ammirare una pianta del palazzo che evidenziava l’evoluzione e i cambiamenti subiti nel corso dei secoli. La storia del palazzo ha inizio nel 1653 quando Innocenzo X affidò a Gian Lorenzo Bernini la realizzazione di una residenza per la famiglia Ludovisi; il Bernini, straordinario interprete dello stile Barocco, realizzò un edificio che, sia nella struttura sia nelle decorazioni, si adattava perfettamente a questo stile. Alla morte del Ludovisi, i lavori vennero definitivamente interrotti. Con il Risorgimento, dopo il 1870 quando Roma divenne la capitale del regno, Palazzo Montecitorio fu destinato a ospitare la Camera dei Deputati. Le modifiche necessarie alle nuove esigenze del palazzo vennero compiute rapidamente, la nuova aula fu inaugurata il 27 novembre 1871. Tuttavia si dimostrò subito inadeguata, dotata di una pessima acustica, freddissima d’inverno e troppo calda d’estate. Inoltre, a causa di numerose perdite di acqua, fu dichiarata inadeguata e chiusa nel 1900. In seguito i lavori di ampliamento del palazzo furono affidati all’architetto palermitano Ernesto Basile, il quale mantenne intatti solo la parte frontale del palazzo, riducendo invece il cortile e demolendo le ali e la parte posteriore e rese la camera da quadrata semicircolare, con una vetrata stupenda in stile liberty circondata da un bellissimo fregio.

Per prima cosa la guida ci ha mostrato il “Transatlantico”, che si trova al primo piano, un lussuoso corridoio il cui arredamento ricorda, infatti, le navi transoceaniche. Si tratta di un ampio salone in stile liberty dove i deputati si intrattengono con i colleghi o i giornalisti. Questo ambiente è collegato all’aula parlamentare e con la sala verde, dove i deputati si riuniscono per leggere i giornali e dove hanno delle postazioni con dei computer. Attraverso una scalinata siamo arrivati al “corridoio dei busti”, così chiamato per la sua lunga esposizione, di circa 30 busti raffiguranti uomini illustri del nostro Paese.  Proseguendo, abbiamo visitato la “sala Aldo Moro “o “Sala Gialla”, il 13 Maggio 2008 è stata intitolata così per onorare la memoria dello statista assassinato insieme alla sua scorta. La Sala é ricca di opere d’arte e arazzi. Successivamente, ci siamo recati nella “Sala della Regina”, dove, durante il Regno, ospitava, appunto, la regina e il suo seguito, mentre si attendeva che il re terminasse di pronunciare il discorso della Corona per l’inaugurazione della sessione parlamentare. Decorata con preziosi arazzi, viene destinata ad eventi, convegni, presentazioni di libri e in alcuni casi ospita le riunioni dei gruppi parlamentari più numerosi. Vicino alla Sala della regina abbiamo visitato la “Sala delle donne”, inaugurata nel 2016, dedicata a tutte le donne italiane che per prime hanno partecipato alla vita politica della Repubblica, bellissimi i ritratti delle 21 donne elette nel 1946 all’Assemblea Costituente, che hanno dato un importante contributo alla stesura della Costituzione. Purtroppo non abbiamo potuto visitare la Sala della Lupa in quanto era in corso un evento.

Per ultimo siamo saliti sulle logge superiori che si affacciano sull’Aula dove era in corso una seduta parlamentare con votazioni. Inaspettatamente i deputati hanno interrotto la loro attività e l’onorevole Ettore Rosato, che presiedeva la seduta, ha salutato al microfono noi studenti, i professori e in generale la scuola “Corrado Melone” e anche i deputati presenti ci hanno accolto con un caloroso applauso, molti alzandosi anche in piedi per noi. È stata un’esperienza unica, veramente emozionante! Ci siamo sentiti importanti, come membri di una scuola importante, degni di essere lì presenti.

Questa é stata la prima gita della seconda media e se tutte le prossime gite saranno così allora quest’anno scolastico sarà divertente come l’anno scorso!

Classe II H tempo prolungato

Share

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *

LEGGI QUI IL NUMERO DI OTTOBRE 2018!

Iscriviti alla Newsletter!