Belzebù Pezzént, un libro di Amedeo Lanucara

100

Belzebù Pezzént / Un senatore corrotto, una bimba scomparsa, l’assedio musùlm, l’Europa egoista,  è un libro di Amedeo Lanucara. Lunedì 8 maggio, dalle 16:30 alle 17:00, se ne parlerà nel programma di Gabriella Maramieri Scritture & Scrittori su Mecenate Tv (canale 815). Del libro parleranno l’autore Amedeo Lanucara e l’editore Leonardo de Sanctis (Fefè Editore, Roma).

Il libro: Pasqua del 1984. L’anno di Orwell. Il reporter milanese Ruggiero Agrifoglio parte per la Puglia alla ricerca d’un Senatùr DC dileguatosi. Attentato al Giudice che indaga su di lui. Una bimba del Maghreb scompare. L’inchiesta diviene un incubo, una miriade i personaggi e i colpi di scena. Un affresco ampio, originale, sconvolgente, sulla gestione criminosa dei Palazzi. Il presente si lega con il passato, continui i riferimenti sto- rici. Fino all’attuale fuga biblica dei Musùlm, i nuovi Belzebù Pezzént. Che prima o poi si ribelleranno.

Amedeo Lanucara è un giornalista nato sulle aspre Murge pugliesi, con un piede professionale a Roma ed uno a Milano. Giramondo e appassionato di storia del Vicino Oriente. Già inviato e/o capo-servizio al Globo di Antonio Ghirelli e Mario Pirani, a Il Sole-24 Ore, ad Avvenire e ai settimanali ex-Rusconi con Pietro Zullino. Free-lance alla Rai tv. E’ stato direttore di periodici istituzionali e de La Voce del Cittadino. Suo il libro Berlinguer segreto. Vive alle porte di Roma, sul Lago di Bracciano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui