LAGONE

L’Agone Nuovo e le Scuole

L’Agone Nuovo e le Scuole
marzo 30
19:41 2017

sconosciutoNel corso degli ultimi anni l’Agone nuovo ha intensificato gli sforzi nei progetti intesi ad aprire un intenso colloquio tra le scuole e le realtà produttive presenti nel territorio sabatino. L’anno scolastico 2016-17 ha visto tra l’altro una lunga serie d’incontri con l’Istituto Salvo D’Acquisto, sito in Castel Giuliano, su vari argomenti: bullismo, agro-alimentari, acqua, e infine ultimo ma non ultimo due seminari sull’utilizzo delle metodologie non distruttive applicate al settore aeronautico.

Il primo incontro, tenuto presso il liceo con ragazze/i dal secondo al quarto anno, ha avuto carattere teorico divulgativo dei metodi radiografico, ultrasonori utilizzati sia su materiali compositi, sia su calcestruzzi per usi civili, con ricercatori dell’ENEA. Alcuni strumenti per analisi con ultrasuoni sono stati messi a disposizione degli studenti per toccare con mano come si effettuano le misure per il controllo della qualità e la visualizzazione di eventuali difetti.

Il secondo incontro, in data 28 marzo, si è avuto all’interno del Centro di Ricerche ENEA della Casaccia. Qui gli studenti del V anno specializzazione aeronautica, accompagnati dal preside ing. C. Turchetti, hanno visitato prima i laboratori di controlli non distruttivi: ampia panoramica sui controlli con ultrasuoni con varia tipologia di strumentazione con attenzione ai vari software, in parte sviluppati da ENEA, e con applicazioni per i controlli su elementi aeronautici quali fusoliere, pale di elicotteri. Qui l’integrazione apparecchiature di controllo, sistemi di movimentazione, robot antropomorfi, software è fondamentale.

Le applicazione di questi metodi comprende anche la salvaguardia del patrimonio artistico, quindi dimostrazione di uno scanner/laser per la topografia e fotogrammetria e della termografia per studi in vari settori: dalla medicina, al risparmio energetico, etc.

Nel pomeriggio, dopo un breve lunch, sono stati visitati i laboratori ospitanti le tavole sismiche: esse trovano applicazione nello studio di edifici in grado di sopportare eventi sismici, ma anche per il collaudo con sollecitazioni ad alta frequenza di componenti aeronautici, flap piani di coda, o ferroviari. Ancora, le camere anecoiche per le misure di emissione elettromagnetiche hanno attirato l’attenzione degli studenti dato l’attuale tema di grande interesse: influenza delle radiazioni elettromagnetiche dei telefoni cellulari sull’uomo, difesa da disturbi alle strumentazioni da quelle più semplici di impiego quotidiano a quelle complesse degli aerei.

Infine, la visita al reattore TRIGA, unico reattore nucleare per ricerca funzionante in Italia con caratteristiche peculiari anche nella ricerca e produzione di radiofarmaci.
Nonostante il programma di visita sia stato intenso e vasto, gli studenti hanno dimostrato notevole interesse ponendo interessanti domande.

Conclusioni: il sostenere dette attività interattive scuola/realtà di ricerca industrie presenti nel nostro territorio, è da incrementare per dare ai ragazzi, nostro futuro, una visione di quanto sia possibile realizzare nel prossimo futuro anche a completamento di un logico, ma quanto mai disatteso percorso scuola/lavoro. Ad esempio, il settore su citato delle analisi non distruttive è un campo in costante sviluppo comprendente tutti i settori produttivi: agro-alimentare, energia, aeronautico, automotivo, salvaguardia dei beni culturali.

Molto spesso non si conoscono realtà molto vicine ma importanti per l’economia del paese.
Un grazie a tutti i partecipanti e ai ricercatori ENEA che hanno permesso questo importante incontro: P. D’Atanasio, G. De Canio, I.Roselli, E. Santoro, A. Tatì.

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata.
I campi obbligatori sono segnati *