Municipio XV, Petruzzi (M5S): “Non riconosco la capogruppo”. Torquati (PD): “M5S sia responsabile e non riproponga vecchi schemi politici”

236

Non inizia nel migliore dei modi l’era 5 stelle nel Municipio Roma XV. Ieri la consigliera pentastellata architetto Luisa Petruzzi ha reso noto, attraverso una lettera protocollata indirizzata al Presidente Simonelli, alla Presidente del Consiglio municipale Cruciani e al Direttore generale, di “appartenere al gruppo politico del M5S” in cui è stata eletta, ma di non riconoscere Tiziana Mancini come capogruppo. Una dichiarazione ribadita con forza, con il verbo sottolineato e in grassetto, che non solo rappresenta un chiaro segno di tensione nel gruppo, ma anche una mancata compattezza nella linea politica del Movimento in Municipio.

Secondo indiscrezioni, la Petruzzi non avrebbe mandato giù la scelta di designare la Mancini come capogruppo, eletta con 120 voti contro i 249 conquistati dall’architetto.

Le reazioni dall’opposizione non tardano ad arrivare e il più determinato nel mettere ordine è l’ex minisindaco Daniele Torquati, che ha dichiarato in proposito: “A noi non interessano oggi, e non interessavano ieri, i giochini di chi non si sente la responsabilità un territorio che, nonostante sia un Municipio, è per estensione territoriale pari a una delle più grandi città italiane. Abbiamo presentato 15 ordini del giorno su 15 punti che possono e devono essere conclusi in tempi rapidi, grazie al nostro lavoro di tre anni. Si limitino ad essere responsabili e inizino a lavorare , invece di riproporre vecchi schemi politici che in XV Municipio erano scomparsi da tre anni.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui