Oriolo romano: la nuova giunta del Sindaco Rallo

216

 

Non ha perso tempo Emanuele Rallo, giovane neosindaco di Oriolo Romano, dopo la schiacciante vittoria col 50,78%, nel nominare la Giunta che si appresta ad amministrare il paese per i prossimi cinque anni. E così l’11 giugno il sindaco ha nominato gli assessori e affidato le deleghe ai consiglieri, seguendo le disposizioni di legge sulla rappresentanza di genere e lo Statuto comunale, che prevede un numero massimo di tre assessori.

Sulla squadra, la Giunta e le deleghe si è tenuto conto sia di un discorso di genere, sia delle competenze dei singoli”, afferma Rallo che aggiunge: “Ritengo che questa squadra sia molto qualificata, e in tal senso abbiamo costruito il gruppo. Il numero delle preferenze non è stato un elemento decisivo, le considerazioni le abbiamo svolte come collettivo”.

Sono stati, per cui, scelti l’insegnante Francesca Giustini, l’unica partecipante al Consiglio precedente, come vicesindaco con delega alle politiche scolastiche. “Con lei ho costruito nel corso dei precedenti cinque anni un rapporto profondo – racconta Rallo – e per tale motivo ho proposto lei come vicesindaco. È un’insegnante e si occuperà di politiche scolastiche e del Piano di zona del distretto sociosanitario a cui partecipiamo”. Gianni Petrocchi, cittadino che in passato ha già frequentato la politica e che è “tornato a mettersi a disposizione della comunità”, è un ex dirigente d’azienda, “ecco perché si occuperà di bilancio, tributi e sviluppo economico, oltre che di urbanistica”. Il terzo assessorato è stato affidato a Laura Bruzzechesse, coetanea del sindaco, che “sa cosa significa fare e gestire un’impresa e che è presente 24 ore al giorno sul territorio. Per me è stato quindi naturale assegnarle la delega alla raccolta differenziata, tema a cui la cittadinanza è estremamente sensibile, e al verde urbano”, afferma Rallo.

Per quanto riguarda i consiglieri, invece, sono stati scelti Gianluca Catarci con delega a politiche turistiche, centro storico e decoro, viabilità e manutenzione, servizi cimiteriali, rapporti con Università agraria; Manuela Fiori alle politiche sociali, culturali, giovanili, e alle politiche di genere. Peppe Garganti allo sport; l’architetto Vittorio Imperatori, che si occuperà dei lavori pubblici, del Parco della Mola, del servizio idrico e di progettazione europea; Matteo Russo con delega all’ambiente, alle aree periferiche e alle politiche partecipative. Per quanto riguarda le altre liste, infine, sono entrati in minoranza in Consiglio Tomassino Torzi, il candidato sindaco di “Scelt@ comune” assieme ai compagni di lista Letizia Ungheri e Stefano Venturini; inoltre, il professor Fernando Bucci, candidato sindaco per “Un’altra Oriolo”. È rimasto escluso dai giochi, invece, Stefano Gasperini di “Cambia Oriolo”.

Francesco Persiani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui