Cerveteri: intimidazioni a una dipendente comunale

190
Ieri sera l’ennesimo gesto di violenza contro chi ogni giorno è in Comune a fare il proprio dovere. Il vetro dell’automobile di una nostra Dipendente comunale è stato mandato in frantumi da ignoti. Un gesto intollerabile che condanno con forza. Esprimo la mia massima solidarietà, anche a nome di tutta l’Amministrazione comunale, a Catia Biscetti, Responsabile dei nostri Servizi Sociali.
Ormai abbiamo perso il conto di quante volte i vetri delle nostre auto sono stati sfasciati, quante volte ci hanno squarciato le gomme e rigato gli sportelli. Sono gesti vergognosi, che non ci feriscono nel nostro ruolo di amministratori, bensì come persone, perché avvengono all’interno della sfera privata e familiare. Questo li rende ancora più inaccettabili, perché le famiglie non si toccano.
Speriamo sinceramente che questo clima di continue intimidazioni finisca immediatamente e per sempre, anche perché non siamo minimamente intenzionati a cedere. Andremo avanti, come abbiamo sempre fatto. E non esiteremo a rivolgerci sempre alle Autorità competenti per denunciare le violenze e le minacce.
Ribadisco ancora una volta che gli Uffici comunali sono aperti tutti i giorni. Noi siamo li, a disposizione. Chiunque avesse qualcosa da dirci può farlo all’interno del Comune, come farebbero le persone civili. Ma ci rendiamo conto che chi commette questi gesti non ha niente a che fare con la civiltà. Il loro linguaggio è solo quello della violenza, e la violenza va condannata sempre e comunque.
Alessio Pascucci sindaco di Cerveteri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui