Regione Lazio, Petrassi: “Tutelare il salario dei dipendenti di Roma TPL Scarl”

82

“Lo sciopero dei dipendenti di Roma TPL Scarl fa capire che sul tema del trasporto pubblico a Roma c’è ancora molto da lavorare – lo dichiara il Consigliere regionale PIERO PETRASSI in merito alla situazione e conseguente protesta dei lavoratori di Roma Tpl Scarl – Più di 800 operatori non percepiscono lo stipendio da 2 mesi e a questi si aggiungono altri 1000 delle società collegate che non lo percepiscono da tre mesi.

Una situazione delicata che oltre a mettere in difficoltà tantissime famiglie, crea disagio ai tanti cittadini che quotidianamente utilizzano il trasporto pubblico come mezzo per recarsi a lavoro. Si rende sempre più urgente un confronto tra tutti i soggetti coinvolti affinché – continua PETRASSI – anche in vista del Giubileo, si trovi una definitiva soluzione in grado di salvaguardare la forza lavoro, rispettare il Contratto di servizio e assicurare un trasporto pubblico che sia all’altezza di una capitale europea.

Solo grazie ad una sana e corretta interrelazione tra pubblico e privato – conclude PETRASSI – sarà possibile offrire soluzioni all’annoso problema del trasporto pubblico nel Lazio, portando così ad una migliore offerta del TPL certamente più vicina alle necessità dei cittadini della nostra regione”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui