3 Ottobre, 2022
spot_imgspot_img

Due biker italiani alla scoperta del Portogallo ci raccontano la “Volta”

10608962_10204742278779087_1444990151_n#ancoraunaVolta è l’hashtag che utilizzeranno su Twitter e Facebook per indicare i post che scriveranno sul sito www.ceraunavoltailportogallo.wordpress.com: ideatori di questo blog sono Luca Onesti, fotografo, e Daniele Coltrinari, giornalista freelance e storico collaboratore de L’agone.

«Quest’anno ripetiamo l’esperienza e rispetto allo scorso anno credo che sarà meno avventurosa – ci racconta Daniele – visto che seguiremo a “Volta a Portugal” in macchina, anche se cercheremo di noleggiare e utilizzare la bici
più possibile». La scorsa estate, infatti, Coltrinari e Onesti seguirono la competizione ciclistica utilizzando il treno, l’autobus, delle bici noleggiate e in alcuni occasioni si ritrovarono addirittura
a fare l’autostop. Stavolta, però, “Volta a Portugal” inizia il 30 luglio e termina il 10 agosto con l’ultima tappa a Lisbona e dovranno raccontarla anche per un sito sportivo dedicato al ciclismo.

«La cronaca sportiva e il suo “contorno” lo scriveremo su una testata dedicata a questo sport, mentre su ceraunavoltailportogallo.wordpress.com sarà come lo scorso anno – spiega ancora Daniele – e parleremo non solo
dei risultati sportivi, bensì vi racconteremo anche la storia delle città e delle regioni toccate dalla manifestazione sportiva, oltre ai costumi, il cibo, il vino e le curiosità più disparate che ci capiteranno durante la competizione».

«Sarebbe bello – conclude – se un giorno il nostro territorio sabatino, penso ai paesi intorno al Lago di Bracciano, avessero a disposizione una pista ciclabile. Avrebbe una ricaduta positiva, oltre che sulla qualità della vita, anche in
termini economici, poiché si potrebbe sviluppare un’offerta turistica eco-sostenibile».

Ceraunavoltailportogallo.wordpress.com

Ultimi articoli