14 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Regione Lazio, maggioranza e minoranza unite sulla consulta femminile

“Dopo quanto accaduto nel marzo scorso con la legge regionale sul fattore famiglia, anche oggi la maggioranza tanto cara al presidente Rocca approva un’altra legge, quella che modifica la Consulta Femminile regionale per le Pari Opportunità, con soli 23 voti favorevoli, senza garantire così il numero legale e grazie ai voti della minoranza. Unico assente giustificato il presidente Rocca, a testimonianza dello stato comatoso in cui versa il Consiglio ormai fermo da troppo tempo e con tanti provvedimenti ancora da discutere. Peraltro, la legge approvata stamattina con la presenza di uomini all’interno della Consulta femminile mi sembra vada assolutamente nella direzione sbagliata, umilia le donne e stravolge il senso della costituzione di una istituzione chiamata a pronunciarsi e lavorare sulle pari opportunità. Ancora una volta dopo il tema dell’aborto, anche in Consiglio regionale non si rispetta in pieno alla figura della donna”. Lo comunica in una nota il Capogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra, Claudio Marotta.

Ultimi articoli