19 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Vian, la lettera di risposta del dirigente scolastico

Riceviamo e pubblichiamo – Il dirigente scolastico prende atto della lettera indirizzata al consiglio di classe e all’istituto scritta da una studentessa al termine degli esami di Stato per rappresentare un disagio e un malessere che lascia tutti amareggiati e molto dispiaciuti.

Comunico la mia disponibilità ad accogliere e ascoltare le ragioni di un tale doloroso gesto.

La porta della presidenza è sempre stata aperta, senza bisogno di appuntamento e senza limitazioni, per accogliere e ascoltare gli studenti. Tutte le famiglie che hanno chiesto un incontro con il dirigente sono state ricevute e, insieme, si sono cercate le migliori soluzioni possibili per sostenere gli studenti nel loro percorso di crescita. Non condividere una difficoltà personale o didattica con la famiglia, in primis, e con la scuola rende di fatto impossibile qualunque intervento a tutela del benessere dei ragazzi.

Il dialogo sereno tra scuola e famiglia resta, a nostro avviso, la via maestra per assicurare agli studenti un percorso soddisfacente sotto il profilo umano e didattico e consente, dove necessario, di porre in essere interventi a tutela di tutti per “abitare” la scuola che vogliamo.

Il dirigente scolastico
Lucia Lolli

Ultimi articoli