15 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

I Fiati di Santa Cecilia in scena a Viterbo per il 25 aprile

In occasione della Celebrazione  del 25 aprile 2024, a Viterbo, l’orchestra di Fiati del Conservatorio di Santa Cecilia, ha dato vita ad uno straordinario ed emozionante concerto

Il concerto sì è svolto presso l’Auditorium del complesso di Santa Maria in Gradi che ha ospitato per la terza volta l’orchestra di Fiati del Conservatorio di Santa Cecilia, composta da 50 giovani musicisti, magistralmente diretti dai direttori Antonio Pelizza e Gianfilippo Pocorobba.

L’evento, patrocinato dall’amministrazione comunale di Viterbo, è stato realizzato grazie alla collaborazione con la Prefettura di Viterbo, il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, l’Università degli Studi della Tuscia – Unitus, l’Associazione universitaria Percorso, il Comitato Provinciale dell’Anpi e le due sezioni cittadine dell’Anpi.

L’esibizione musicale si è aperta con l’esecuzione dell’inno nazionale di Goffredo Mameli, poi il giovane presidente della sezione Anpi Studenti “Aldo Laterza”  Daniele Colonna, ha ringraziato tutti i convenuti e  dato la parola al Prefetto di Viterbo dottor Gennaro Capo che nel suo intervento di saluto ha anche  sottolineato l’importanza  per tutti gli  italiani della celebrazione del 25 aprile come momento fondante della Repubblica italiana.

Paolo Moricoli, ha portato il saluto e l’apprezzamento per l’iniziativa dell’amministrazione del capoluogo cittadino, presente anche la dottoressa Stefania Ragonesi per l’Università della Tuscia, l’avvocato Enrico Mezzetti presidente del Comitato provinciale ANPI e l’architetto Paolo Henrici De Angelis presidente della sezione Anpi “ Nello Marignoli”.

Tutti i brani in programma sono stati eseguiti con perfezione e maestria, ed hanno suscitato l’emozione e la grande partecipazione dell’auditorio gremitissimo.

L’esecuzione del brano Bella Ciao, canto identificativo della Resistenza italiana ed europea e oggi assurto anche a livello mondiale a canto rappresentativo di ogni lotta per la libertà e la dignità umana ha concluso in modo entusiasmante la splendida performance artistica.

Il Comitato provinciale dell’Anpi di Viterbo nella persona del suo presidente Enrico Mezzetti nel porgere  ancora una volta  il più sentito ringraziamento a  quanti: istituzioni, enti, università, associazioni e cittadini si sono impegnati per l’eccellente riuscita dell’evento, annuncia che si continuerà nella programmazione di iniziative come quella del 25 aprile 2024  per diffondere anche attraverso l’espressione musicale, il valore e l’importanza dell’istituzione della Repubblica che ha nella Costituzione, nell’antifascismo, nella democrazia, nella libertà, nell’uguaglianza, nel diritto al lavoro, alla salute, allo studio e nella pace le sue profonde e tenaci radici.

Il Comitato provinciale dell’Anpi di Viterbo esprime altresì anche uno speciale ringraziamento per il tangibile sostegno alla celebrazione del 25 aprile 2024  ricevuto dal sindacato SPI-CGIL Viterbo.

Ultimi articoli