24 Luglio, 2024
spot_imgspot_img

Il “Giuseppe Di Vittorio” a Treviri, si comincia

Primo giorno a Treviri per la delegazione studentesca dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” accompagnata dalla Dirigente scolastica Prof.ssa Vincenza La Rosa e dai docenti Giovanna Albanese, Responsabile PCTO e Mariagrazia Passerini, Referente per i Progetti di Internazionalizzazione: “uno scambio culturale di eccezionale rilevanza didattica e formativa che si svolge nell’ambito di un importante Protocollo di collaborazione fra la nostra scuola e la “Berufsbildende Schule Gestaltung und Technik” (Scuola professionale di Progettazione e Tecnologia), della Renania-Palatinato. – ha spiegato la Dirigente scolastica – Desidero ringraziare sin d’ora il Preside Prof. Michael Müller per la sua straordinaria accoglienza e ospitalità”. “Si tratta di un’insostituibile occasione di crescita e maturazione per gli studenti partecipanti – ha aggiunto la Prof.ssa Passerini – non solo sul piano linguistico, ma anche sotto il profilo storico-culturale: Treviri, la romana Augusta Treverorum, una delle quattro capitali della Tetrarchia, è una magnifica città, una delle più antiche della Germania e sede di una prestigiosa Università”. “Ma la nostra presenza qui – ha sottolineato la Prof.ssa Albanese – si lega anche al desiderio di conoscere dall’interno il sistema tedesco di istruzione professionale alternativo al Gymnasium e la formazione duale. Da questo confronto potranno sicuramente nascere spunti di analisi e di riflessione”.
Giunti lunedì in tarda serata al Luxembourg Airport, gli studenti del “Di Vittorio” hanno trascorso la loro prima notte in Güterstraße, la via in cui si trova l’hotel, in ottima posizione rispetto al centro della città. Martedì alle 9 si è svolta la cerimonia di accoglienza nell’Aula Magna della Berufsbildende Schule con il saluto di benvenuto del Preside Prof. Müller e dei docenti Anne Godecke e Peter Adam. Alle 11 la visita guidata della Casa-Museo di K. Marx, nato a Treviri nel 1818 e, dopo una passeggiata nel bellissimo Parco cittadino, il Palastgarten, anche una prima esplorazione dei luoghi più belli della città: dalla Porta Nigra (realizzata fra il 180 e il 200 d.C.) al Duomo di San Pietro, Patrimonio Unesco, la più antica cattedrale vescovile della Germania, la cui costruzione risale al 1235, pur vantando origini ben più antiche, poiché sorta sui resti di un’antica abitazione romana. Senza dimenticare l’Anfiteatro, la Basilica Palatina di Costantino e le Terme Imperiali, tutto spiegato perfettamente in inglese dagli studenti della scuola di Treviri. Ma ad attrarre l’attenzione degli allievi del “Di Vittorio” sono state soprattutto le “pietre d’inciampo”, le Stolpersteine incastonate nel selciato delle strade cittadine davanti alle abitazioni delle vittime delle deportazioni naziste.


In serata, un’ottima cena al civico 15 di Langstraße, al Ristorante Zur Glocke, per una degustazione dei piatti tipici della regione. Un imperdibile appuntamento conviviale, coronato da un brindisi, per consolidare e rafforzare gli accordi di programma già stilati e sottoscritti che si incardineranno presto nella realizzazione del Progetto Erasmus. Una giornata intensa, ricca di emozioni e suggestioni, hanno commentato gli studenti, pronti domani ad immergersi di nuovo nella dinamica e organizzatissima vita scolastica della Berufsbildende Schule.

Ultimi articoli