28 Novembre, 2022
spot_imgspot_img

L’anniversario della istituzione del monumento naturale Palude di Torre Flavia

Si ènell’aula consiliare del comune di Ladispoli la Conferenza per il 25° anniversario della istituzione del Monumento naturale Palude di Torre Flavia, “riflessioni e proposte per la sua tutela”, che coincide con i venticinque anni di gestione delle aree protette da parte dell’istituzione provinciale e poi metropolitana. Un incontro che ha ripercorso la storia della palude, dalle bonifiche all’istituzione dell’area protetta, approfondito l’attuale gestione e i rapporti con gli enti di ricerca, le università e i progetti di gestione partecipata, in particolare con le scuole, con le quali si punta a un forte coinvolgimento anche per il futuro.
“Ringrazio i Sindaci di Ladispoli e Cerveteri, Alessandro Grando e Elena Gubetti, e tutti i rappresentanti del territorio che nel tempo, a prescindere dal colore politico, hanno dimostrato amore per la Palude e grande sensibilità istituzionale per ogni aspetto relativo alla sua tutela.
È veramente importante la presenza massiccia dei ragazzi che, coinvolti attivamente nelle attività di tutela e valorizzazione del monumento naturale, imparano da subito comportamenti e azioni quotidiane che sono fondamentali, perché investire sull’ambiente è investire sul loro stesso futuro.
I progetti di educazione ambientale che nel tempo cresceranno, con un ampio coinvolgimento di scuole e associazioni di cittadini, è un esempio e un simbolo di una forte sinergia tra istituzioni e territorio che va fatto crescere, per rinsaldare il patto tra cittadini e ambiente. Abbiamo fortemente voluto gli Stati generali delle Aree protette, per far luce sui nostri tesori e rinforzare il dialogo e la partecipazione di tutti nella loro tutela e promozione”.
Rocco Ferraro, consigliere delegato ambiente della Città metropolitana di Roma Capitale.

Ultimi articoli