2 Dicembre, 2022
spot_imgspot_img

Il futuro degli edifici intelligenti tra reti digitali ed energia green

Edifici intelligenti, reti digitali, smart city, mobilità elettrica e comunità energetiche. Saranno questi alcuni dei temi al centro del primo “Summit for Territories”, l’evento organizzato dall’associazione Smart Buildings Alliance Italia (SBA) che si svolgerà venerdì 28 ottobre presso l’Auditorium di Assimpredil ANCE a Milano (via San Maurilio 21, ore 10-17). “Il mondo delle costruzioni sta subendo una radicale trasformazione perché, grazie alle tecnologie digitali che caratterizzano gli edifici nuovi o ristrutturati, si trova a svolgere un ruolo attivo nel miglioramento della qualità della vita dei cittadini, nella sfida della decarbonizzazione e nel raggiungimento degli obiettivi del PNRR”, spiega Domenico Di Canosa, presidente di SBA. “Questo primo summit ha dunque l’obiettivo di fornire spunti ed elementi ai principali stakeholder e al grande pubblico, in vista di dotare gli edifici di quella infrastruttura digitale indispensabile a controllare tutte le nuove funzioni a cui saranno chiamati in un prossimo futuro”.

L’edificio intelligente è destinato a diventare l’hub principale dei servizi: per chi deve erogarli è il punto dove deve produrli ed organizzarli, mentre per chi ne deve usufruire è il punto di consegna. Per far ciò, dovrà essere dotato di reti digitali a banda larga e di nodi connessi per l’erogazione di tutti i servizi, monitorati istantaneamente in modo da garantirne uso e funzionalità al fine di soddisfare le esigenze degli utenti in maniera continuativa ed appropriata. L’edificio smart inoltre costituirà il principale punto di ricarica dei veicoli elettrici, provocando una radicale trasformazione del trasporto locale che si approvvigionerà di energia presso i punti di stazionamento degli utenti (in spazi comuni o addirittura nei singoli box) e non più presso le stazioni di servizio. L’edificio sarà anche la principale infrastruttura dell’autoconsumo e delle comunità energetiche, intesa come punto di produzione attraverso le fonti di energia rinnovabili, lo stoccaggio, la distribuzione agli utenti interni e l’eventuale condivisione anche all’esterno.

Il programma del primo “Summit for Territories” sarà aperto dai saluti di Regina De Albertis, presidente di Assimpredil ANCE, e dall’introduzione di Domenico Di Canosa, presidente di SBA. Seguiranno una serie di interventi su varie tematiche, come le architetture delle comunità digitali, i limiti delle certificazioni tecniche, i vantaggi della certificazione R2S, il ruolo del PNRR per la digitalizzazione e il suo recepimento a livello locale, le comunità energetiche in Italia, la digitalizzazione del servizio energia e di trasporto pubblico e l’elettrificazione della mobilità. L’evento si concluderà con una tavola rotonda sulla digitalizzazione dell’energia e l’elettrificazione e digitalizzazione del trasporto e con la presentazione di uno studio di scenario sull’attuazione del digital twin urbano. Interverranno numerosi esperti e manager di vari enti e aziende del settore, anche esteri, tra cui Ministero dello Sviluppo Economico, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI), Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), Università di Pisa, Politecnico di Milano, RATP, Apave International. La partecipazione al summit è gratuita, previa registrazione online.

Ultimi articoli