Four Friends, un Natale da… leccarsi i baffi

381

«Stiamo lavorando in vista del Natale, e neanche quest’anno mancheranno le sorprese». Parola di Massimo Nervegna, uno dei soci fondatori del Four Friends, il locale di via Braccianese Claudia 59 che ha preso sempre più piede negli ultimi due anni. Nonostante la pandemia e i lockdown, nonostante i paletti degli ingressi contingentati, nonostante tutto. Locale esclusivo, dove ci si ritrova non solo per una colazione o un aperitivo, ma anche e soprattutto per il piacere di star bene, il Four Friends combina tra loro i migliori caffè, i dolci più raffinati, un menù esclusivo a base di pinsa o piatti gourmet, cocktail e l’opportunità di un servizio catering d’eccellenza. Un luogo unico, in cui ci si può rilassare e si possono godere con calma e tranquillità, cibo e bevande, quasi dimenticandosi del tempo che passa. «Posso anticipare nulla per ora, ma posso assicurare che quest’anno faremo meglio dello scorso Natale» aggiunge Nervegna, mentre col suo staff gestisce una clientela sempre più attenta e capace di puntare alla raffinatezza, all’eleganza, alla qualità. Così, fra delizie per il palato e scampoli di tranquillità che rendono la “fermata” al bistrot sempre più “lunga”, ci si avvicina al periodo delle feste, dove fra panettoni e dolciumi vari non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. Rimane il fatto che la scelta diventa sempre difficile, dal sushi allo stinco alla Birra CBT con patate al forno e verza (e chi l’ha gustato ha assicurato per gustarlo nuovamente), dalla “semplice” pappa al pomodoro con bufala, pesto e basilico fino ad arrivare all’elegantissimo filetto al pepe verde, ci si avvicina ai giorni “caldi” del Natale con la voglia di scoprire quali saranno le sorprese sotto l’albero del Four Friends.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui